Allentamento dello stomaco e pizzicamenti per alleggerire la tensione accumulata

Fino adesso ti ho spiegato che i piedi si storgono a causa della colonna vertebrale, però non ti ho spiegato perché la colonna vertebrale dovrebbe storgersi. Il maggior indiziato in questi casi è lo stomaco: devi sapere che se lo stomaco, composto da cardias che si trova nella metà sinistra del corpo e dal piloro, può contrarsi per un periodo molto lungo, il che significa anche diversi anni.

Stomaco dermalgia massaggio metamerico

Quindi non la preoccupazione per un esame che dura magari un mese, ma un periodo molto lungo: questa contrazione è come se fosse una spugna che si strizza. Automaticamente il corpo con questa contrazione dell’addome viene come portato in avanti, e quindi c’è questa propensione a storgersi. Se si contrae più la parte sinistra si sporgerà la colonna vertebrale a chiudersi più a sinistra, e così via…

Quindi noi dobbiamo oltre alla colonna vertebrale lavorare anche lo stomaco. Come si fa?

La manualità più semplice e anche più efficace secondo me è andare a pizzicare la pelle in maniera tale che si allentino in profondità queste tensioni. È vero che tu stai pizzicando in superficie però questo pizzicata ha dei riferimenti sotto fino allo stomaco: con questa manualità lo obblighi a decontrarsi. Ovviamente per fare questo dovrai adattare bene la manualità al fisico della persona che dovrai trattare, quindi in caso di persona magra farai un lavoro più minuto, se invece hai davanti una persona molto grassa dovrai fare un lavoro più in profondità fino ad arrivare a 4-5 cm. Ricorda che in alcuni punti potrebbe fare più male.

Pizzica la pelle per decontrarre lo stomaco

Allentare il diaframma

Per concludere dobbiamo allentare il diaframma, muscolo che regola la respirazione. Questo perché se la colonna vertebrale è curvata in avanti ovviamente c’è anche una compressione della gabbia toracica. Noi sbloccando il diaframma miglioriamo sia la respirazione che il movimento della gabbia toracica.

Dobbiamo quindi andare a fare delle stirature e degli allentamenti. Mentre la persona inspira devi porre le tue mani sul costato, con una pressione quasi inesistente, e nel momento dell’espirazione premi e accompagna il movimento. Fai solo tre passaggi dal momento che, facendone troppi, la persona potrebbe andare in iper-ossigenazione e dopo sentirsi girare la testa. Non è il caso!
Quindi premi soltanto nella fase di espirazione e vai proprio, come a scanalare, a stirare la muscolatura del diaframma.

Scanalatura in fase di espirazione

Ci vediamo al prossimo articolo!

 Francesco Ciaccia

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso massaggio metamerico

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.