Digitopressione per mal di schiena

massaggio osteopatico


Avete mai immaginato di paragonare il corpo umano ad un edificio ? Sicuramente, come un edificio, i nostro corpo è costituito da una struttura portante sulla quale ricadono le varie sollecitazioni. Compito di questa struttura è quello di assorbire queste sollecitazioni ai fattori esterni senza subire dei danni. Nell’arco di una normale giornata sono numerose le sollecitazioni più o meno marcate alle quali siamo esposti, sia per motivi di lavoro, sia per motivi sportivi, ma anche semplicemente con il movimento naturale del passeggiare. Una zona focale di questa nostra struttura è tutta la zona della schiena, dove il complesso sistema muscolare è fondamentale per la buona salute di tutto il nostro corpo.

Una vita che purtroppo è caratterizzata spesso da sedentarietà, si rivela nel medio-lungo periodo una fonte di patologie talvolta molto fastidiose, senza dimenticare magari eventi traumatici che possono richiedere anche tempistiche significative per essere affrontate. Dal mondo dei massaggi ci vengono un aiuto varie tecniche di intervento che possono aiutarci ad affrontare le patologie della schiena, intervenendo con metodologie che andranno calibrate sul tipo di problematica specifica. Una di queste tecniche che si dimostra particolarmente efficace è appunto la digitopressione, efficace in particolar modo nel caso di dolori causati da fattori di natura meccanica e con traumi improvvisi oppure da sforzi ripetitivi nel tempo. A differenza di altre tecniche, basate sempre sulla sollecitazione di punti specifici come ad esempio l’agopuntura, la digitopressione si basa sulla stimolazione di specifici punti muscolari attraverso la pressione dei pollici, di tutte le dita o dei gomiti.

Benefici della digitopressione per il mal di schiena

A prescindere dalla zona della schiena nella quale si può manifestare il dolore, secoli di medicina tradizionale orientale hanno portato a comprendere come lunga tutta la schiena, ma in generale in tutto il corpo, vi sono dei punti di pressione che se sollecitati possono alleviare i dolori soprattutto quando sono di origine meccanica. Fondamentale in questi casi affidarsi ad un massaggiatore professionale che sia un conoscitore delle giuste tecniche da attuare e sia anche in grado, in via preliminare, di instaurare un fondamentale dialogo con il paziente al fine di comprendere la sua situazione e dosare il proprio intervento in base alle necessità e ai feedback da parte del paziente stesso. Grazie alla pluriennale esperienza del tema di Zone Riflesse, si potranno conoscere queste tecniche e la loro giusta applicazione sia attraverso utili pubblicazioni didattiche, ma anche attraverso incontri e seminari nel corso dei quali apprendere dal vivo la giusta conduzione di questi trattamenti.

Quando applicata al fine di affrontare le patologie delle schiena, la digitopressione si concentrerà soprattutto sulla zona lombare dove i punti di pressione sono stati individuati ai lati della terza vertebra lombare, appena sopra le ossa delle anche. Stimolando questi punti su entrambi i lati della colonna vertebrale è possibile lenire i dolorosi effetti di patologie come la lombalgia, la sciatica che spesso comporta dolori intensi alle gambe, o trattare i nervi compressi. Individuati quindi i punti sui quali intervenire, si eserciterà una pressione con i pollici, mantenendola per almeno un minuto e rilasciando gradualmente. Fondamentale, lo ribadiamo, la capacità di ascolto da parte del massaggiatore delle reazioni del paziente al fine di rendere efficace il trattamento.

Esercizi di digitopressione per il mal di schiena

E’ capitato a molti di chinarsi e rimanere bloccati per il mal di schiena. Il lavoro sedentario, l’indebolimento dei muscoli della schiena, l’età che avanza, l’umidità: queste sono solo alcune delle cause che possono portare ad avere un mal di schiena fastidioso e presente.

Due utili esercizi per il mal di schiena possono essere i seguenti:

  1. Dritti e in piedi, tenendo il piede con le mani, si esercita una pressione leggera sull’osso che unisce l’alluce al secondo dito. Questa azione va fatta espirando ed inspirando lentamente e facendo pressione per un minuto, strofinando lentamente la zona. Si ripete poi l’esercizio sull’altro piede.
  2. Dopo aver lavato e asciugato i piedi, a gambe incrociate, si tiene premuto il piede destro con la mano sinistra e viceversa. Stendete la mano avanti e indietro sul piede destro per rilassare i muscoli.  Si strofina poi il pollice al centro del piede, facendolo scorrere dal tallone alla punta e viceversa. La striscia laterale rispetto al tallone rappresenta la colonna vertebrale: la stimolazione di quest’area permette di ridurre tutto il dolore della colonna. Dopo aver fatto questo, ci si può sdraiare per rilassare tutta la colonna.
  3. Un altro punto molto sensibile è la mano: dopo essersi appoggiati a terra con mani e piedi, si tiene la mano destra con la sinistra.  Il punto di sollievo è l’articolazione fra pollice ed indice, che si tiene premuta con il pollice sinistro. Se si vuole rilassare il corpo, e soprattutto la schiena, si può tenere premuto questo punto per 10 secondi, sia sulla mano sinistra che destra.

Se vuoi conoscere tutti i segreti della digitopressione per il mal di schiena e migliorare la flessibilità del tuo corpo, l’Accademia Zoneriflesse ti offre corsi per conoscere e scoprire tutte le tecniche di digitopressione per il mal di schiena, per dire addio al dolore!

Scarica Genius!

Avrai per te 13 file audio .mp3 che ti spiegheranno le migliori Tecniche di Massaggio e come utilizzarle su tutti i tuoi clienti!

Scopri Genius!

Scopri l’offerta di questa settimana

>>> GRATIS: lettino in legno<<<