Le braccia sono una zona del corpo che a volte ha bisogno di rilassarsi ma anche di un po’ di “manutenzione”. Ecco perché ci sono dei massaggi da fare quotidianamente appositi che permettono di mantenere la propria pelle e muscolatura in forma, facendo ottenere alla persona che ci si sottopone anche una sorta di ringiovanimento.
La pelle scende un po’, direbbe qualcuno. Altri non si concentrano solo sulla forma ma anche sul benestare delle proprie braccia.

Perciò, un massaggio in questa parte del corpo, serve non solo per mantenere la tonicità, ma anche per dare in qualche modo sollievo soprattutto per chi fa lavori in cui la parola d’ordine è sollevare. Ad ogni modo, esistono dei massaggi che possono fare entrambe le cose: tonificare la pelle e rilassare l’arto.

Per le braccia, il massaggio consigliato dagli esperti è sicuramente quello drenante. Anche in questo caso, l’aiuto di un buon prodotto, non farà che migliorare i risultati ottenuti.

Questa metodologia permette di prevenire i classici cedimenti della pelle e rinnovare il tono di essa e della muscolatura sottostante. Aiuterà ovviamente anche a mettere fuori gioco la cellulite che si manifesta in punti critici, come la parte interna delle braccia.

Dopo aver scelto il prodotto adatto, il massaggio va iniziato partendo dal gomito e risalendo fino all’ascella. La prima tecnica da utilizzare è lo sfregamento. Questo va fatto sia dalla parte esterna che interna delle braccia. Dopodiché bisognerà passare all’impastamento, senza utilizzare troppa pressione e continuando per un paio di minuti o poco più.

Questo è uno di quei massaggi semplici ma che andrebbero ripetuti periodicamente o, meglio, ogni mattina, soprattutto se si ha intenzione di procedere con un trattamento con l’utilizzo di un prodotto specifico.

Sostanzialmente, per quanto riguarda i risultati di questi massaggi alle braccia, si può dire che il rilassamento dei muscoli tesi verrà ottenuto praticamente da subito. Dal lato estetico, i primi obiettivi si riusciranno a raggiungere dopo un paio di settimane: la pelle sarà già molto più compatta.

Gradualmente tenderà a rassodarsi. Solitamente, una volta raggiunto il proprio traguardo, si potrà anche decidere di effettuare questi massaggi alle braccia anche a giorni alterni.

Andando nello specifico, il rilassamento cutaneo di questa zona, generalmente si presenta nel periodo della menopausa. Questo accade perché il corpo di una donna, a quel punto, inizierà a produrre meno estrogeni. Questi ultimi hanno anche la funzione di tonificare la pelle.

Naturalmente prevenire è sempre la scelta migliore per non ritrovarsi poi in difficoltà. Perciò non sarà necessario aspettare di avere 50 anni per curare il proprio corpo e la propria pelle, anche per quanto riguarda le braccia.

I massaggi in questa zona del corpo, infatti, non solo permettono di rilassarsi ma sono anche in grado di stimolare la produzione del collagene e dell’elastina, due proteine molto importanti per il sostenimento e la tonicità della pelle.

In conclusione si può dire che questo è uno dei massaggi che fanno bene a tutti, per diversi motivi. La cosa più importante, oltre al metodo ed alla scelta del prodotto da utilizzare, ovviamente è la costanza, unita ad un’ottima dose di buona volontà. Con questi “ingredienti”, ognuno di noi potrà avere delle braccia toniche e compatte.

separatore grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso trattamenti specifici

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.