Il lettino per il massaggio è uno strumento indispensabili per gli operatori del mestiere.

Ecco perchè ho deciso di dedicare questo articolo a tutti coloro che vogliono trasformare un’arte antica come il massaggio in un’attività lavorativa.

Ecco i consigli per scegliere il lettino per il massaggio giusto in base ai propri progetti, alle proprie aspettative e alla propria personalità.

Quando di parla di lettino per massaggio, si parla di uno strumento davvero importante da scegliere con cura. Ci sono tanti elementi da non sottovalutare ma, la prima cosa che bisogna sapere è che, sostanzialmente, i lettini si suddividono in due categorie: stazionari e trasportabili.

I primi sono fatti in metallo o in legno e, ovviamente, non sono fatti per essere spostati. A volte sono motorizzati (e quindi elettrici) e altre volte sono caratterizzati da dispositivi meccanici (come le molle a gas) che permettono la regolazione delle varie angolazioni, in base al problema del cliente ed alle posizioni del massaggio da effettuare. Questa è la scelta di diversi professionisti.

Infatti, per quanto riguarda l’estetica, generalmente vengono preferiti quelli in legno che, secondo alcuni, è in grado di apportare armonia ed efficacia alle varie tipologie di trattamento.

Cercando di andare un po’ più nello specifico e nell’area più curativa del massaggio, possiamo dire che gli osteopati, solitamente, finiscono per scegliere dei lettini stazionari e motorizzati. Anche il chiropratico opta per la stessa scelta prediligendo l’utilizzo di un lettino in acciaio. Il fisioterapista, invece sceglie spesso un lettino polivalente che è più regolabile rispetto agli altri, grazie a specifici meccanismi.

Il lettino trasportabile, è ideale per chi non ha molto spazio o per chi fa i massaggi in casa propria o di altri.  Generalmente è fatto in alluminio o in legno.

Si tratta quindi di una scelta comoda anche per chi decide di avvicinarsi veramente a questa disciplina, senza però poterne fare un mestiere, almeno per il momento. Possono essere trasportati tranquillamente in quanto, generalmente, il loro peso non supera i 10 Kg. Fortunatamente, anche il prezzo è contenuto.

Ovviamente questi lettini per massaggio, hanno un rivestimento resistente che, di solito, è in pvc. Negli studi medici privati potresti trovarli in pelle.

Se anche tu volessi un lettino in pelle vera, ricorda che si tratta di un materiale assorbente e, perciò, dovrai sempre trovare il modo di coprirlo (carta o pellicola apposita). Il consiglio è comunque quello di scegliere la finta pelle o, appunto, il pvc.

Ad ogni modo potrai scegliere tra diversi materiali e colori, sia che tu scelga un lettino stazionario, sia che tu preferisca uno trasportabile. La forma può variare leggermente, anche se sostanzialmente è la stessa e le differenze sono davvero poche.

Per fare la scelta giusta potresti sicuramente basarti sulla scelta fatta da alcuni professionisti. Ma, anche in questo caso, il suggerimento è di optare per una scelta in base alla tua personalità, alle tue esigenze ed a quello che vuoi fare veramente. Se ad esempio vuoi un lettino multicolore, non fermarti! La cromoterapia sarà un ottimo aiuto ed i tuoi massaggi beneficeranno di un ulteriore fattore.

separatore grigio

Scopri tutti i prodotti da massaggio disponibili sul nostro sito cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

lettini massaggi economici

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.