Benvenuto. Se ti trovi su questo blog e su questo sito è perchè hai capito tutto della vita! Ah-ah, scherzo! La volta scorsa abbiamo lasciato la suspence su come si tratta effettivamente una caviglia dolorante… Concludiamo ora

Massaggio alla caviglia

“Francesco, io la volta scorsa ho letto l’articolo sui problemi alla caviglia e sulle manualità da utilizzare per trattarla, ma la parte finale dov’è?!” Me lo avete chiesto in tantissimi, così adesso sono qui per darvi le ultime perle di saggezza su come trattare effettivamente una caviglia dolorante. Non che debba essere per forza una caviglia dolorante, ma anche per qualsiasi altro problema.

Facciamo un piccolo riassunto dei passaggi fondamentali:

Manualità di scollamento: scolla tutta la parte bassa, centrale, e superiore della caviglia a due dita, le dita della tua mano destra sono quelle che vanno a scavare, quelle della mano sinistra stanno ferme e accompagnano questo scollamento;

Mobilizzazione della caviglia: con una mano agganci la parte sotto della caviglia, con l’altra incominci a fare torsioni del piede sia da una parte che dall’altra tirando verso il basso e spingendo verso l’alto;

Scanalatura di tutta l’articolazione: scanala con il pollice, parti circa da metà caviglia e portati fino al punto d’inizio della tibia;

Trazione delle articolazioni della caviglia: agganciati sotto il tallone con una mano con l’altra sul dorso del piede. Tira verso di te, porta verso l’alto e verso il basso, verso il lato interno e quello esterno (per 2-3 volte);

Allentare la muscolatura del dorso della gamba: parti dalla caviglia e fai degli stiramenti (5 dal lato interno tibia e 5 da quello esterno).

Ecco ora la tanto attesa parte finale!

Scanalatura dell’articolazione

Per migliorare la mobilità dobbiamo scanalare tutta l’articolazione in maniera tale da allentare tutta la muscolatura e il tessuto connettivo, tutta la parte tendinea e le ossa che costituiscono questa articolazione.

Non devi fare nient’altro che scanalare con il pollice, quindi parti circa da metà caviglia e portati fino all’inizio  del punto della tibia.

Trazione delle articolazioni della caviglia

Adesso dobbiamo trazionare la caviglia: come si fa?

Ti devi agganciare sotto il tallone con una mano con l’altra alla caviglia. Quando sei in trazione fai una sorta di ginnastica passiva come hai già fatto prima per la caviglia. Tira verso di te e portati verso l’alto, verso il basso, verso il lato interno il lato esterno.

Durante questi movimenti la caviglia sentirai molti “croc croc croc”: va benissimo! Sono piccoli assestamenti delle ossa delle articolazioni. Ripeti la trazione per 2-3 volte.

Scanalatura dei muscoli tibiali

Per concludere dobbiamo allentare la muscolatura del dorso della gamba, quindi dei muscoli tibiali. Parti dalla caviglia e fai degli stiramenti, ne fai circa una decina suddivisi in parte interna ed esterna. E con questo abbiamo  finito tutto quello che riguarda il trattamento alla caviglia. Da ZoneRiflesse è tutto, passo e chiudo!

Un abbraccio e tanti auguri da

Francesco Ciaccia

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU'”:

corsi dei trattamenti specifici

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.