Quello di cui oggi vi voglio parlare è il massaggio ai piedi, si proprio quei pezzettini di carne che ci ritroviamo alle estremità del nostro corpo.

Le origini

Il massaggio ai piedi trae origini antichissime, circa 5000 anni fa c’erano dei tipini che usavano massaggiarsi i piedi per trarne benessere, sembra strano vero?Eppure è stato dimostrato che i piedi hanno tantissimi punti che se stimolati vanno a creare delle sollecitazioni che ci fanno stare bene!

riflessologia massaggio ai piedi

Immaginate di tirare un sassolino in un lago il sassolino farà dei piccoli cerchi concentrici che piano piano andranno diventando sempre più grandi. E’ così che funziona il nostro corpo. Con il massaggio ai piedi non andiamo altro che a fare questo! Stimolare, è la parola d’ordine, benessere, relax e compagnia bella, sono tutte prerogative del massaggio ai piedi.

Pure i nostri antenati nell’età preistorica avevano capito che camminare a piedi nudi non è poi così male, rimanere ancorati a contatto con la terra,senza suole. Ancora oggi ci sono tribù che lo fanno, il nostro corpo ha bisogno di tenere vivo il senso del tatto, è uno dei sensi più importanti no?

Quando si cammina scalzi si produce un massaggio ai piedi naturalmente, inviando così dei segnali tramite quei ‘’tantissimi punti’‘ permettendo alla circolazione di attivarsi nel modo migliore.

Diventa essenziale camminare a piedi nudi sul suolo, buttare quelle scarpe e riscoprire le sensazioni che provaca il contatto con il terreno, con i prati. Provate a chiudere gli occhi e concedere i piedi alla natura. Quando questo non è possibile, si può ovviare con il massaggio ai piedi stimolando il flusso dell’energia manualmente, bisognerebbe farlo ogni mattina per darci la carica, e prenderlo un po’ come un impegno.

Applicare una pressione media sulle estremità, creando dei movimenti, scatenare il relax. Roterare le articolazioni, spremere, tirare, picchettare, creare dei movimenti rotatori che lentamente danno sollievo.

E’ bene soffermarsi su quei punti che avvertiamo dolorosi, infatti è proprio su quelle zone che dobbiamo puntare l’attenzione. Massaggiare e trattare i punti dolorosi in modo che l’energia ristagnata torni a in circolo.

Il dolore è proprio la spia d’allarme che il nostro corpo (grandissima macchina che stimo e riscopro ogni giorno) sta inviandoci, sta a noi ascoltarlo e praticargli un abile massaggio al piede.

Ma cosa comporta nello specifico un buon massaggio ai piedi?

Un efficace massaggio ai piedi, oltre a farvi sentire leggeri come nuvole (che non è da poco amici, con tutto lo stress che subiamo oggigiorno)va ad attivare meccanismi che miglioreranno l’attività cardiaca, la qualità del sonno, respirazione, digestione, mal di testa allergie, stress, problemi mestruali, e consapevolezza di avere dei piedi signori.

Chi ne ha più ne metta!

Certo, non dico che sia la cura a tutti i mali perchè, ovviamente ci sono sintomatologie che probabilmente avranno bisogno di un consulto medico, ma per il resto fatevi fare un buon massaggio ai piedi potrete solo giovarne, quasi vado a farmene fare uno tanto ve ne ho parlato che mi è venuta voglia! Fatelo anche voi, non ve ne pentirete.

 

Vi auguro una giornata all’insegna del benessere con il nostro nuovo amico massaggio ai piedi!

Alla prossima

Francesco Ciaccia

separatore_grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccano sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso massaggio base

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.