Tecniche di massaggio alle braccia

massaggio per braccia affaticate


Le braccia sono una zona del corpo che a volte ha bisogno di rilassarsi ma anche di un po’ di “manutenzione”. Ecco perché ci sono dei massaggi da fare quotidianamente appositi che permettono di mantenere la propria pelle e muscolatura in forma, facendo ottenere alla persona che ci si sottopone anche una sorta di ringiovanimento.
La pelle scende un po’, direbbe qualcuno. Altri non si concentrano solo sulla forma ma anche sul benestare delle proprie braccia.

Perciò, un massaggio in questa parte del corpo, serve non solo per mantenere la tonicità, ma anche per dare in qualche modo sollievo soprattutto per chi fa lavori in cui la parola d’ordine è sollevare. Ad ogni modo, esistono dei massaggi che possono fare entrambe le cose: tonificare la pelle e rilassare l’arto.

Scopriamo insieme come fare il massaggio alle braccia

Le braccia sono le due estremità che ritroviamo attaccate al nostro corpo, il massaggio alle braccia è ottimale per tonificare e dar più vitalità alla pelle. Bando alle ciance!

Per le braccia, il massaggio consigliato dagli esperti è sicuramente quello drenante. Anche in questo caso, l’aiuto di un buon prodotto, non farà che migliorare i risultati ottenuti.

Questa metodologia permette di prevenire i classici cedimenti della pelle e rinnovare il tono di essa e della muscolatura sottostante. Aiuterà ovviamente anche a mettere fuori gioco la cellulite che si manifesta in punti critici, come la parte interna delle braccia.

Dopo aver scelto il prodotto adatto, il massaggio va iniziato partendo dal gomito e risalendo fino all’ascella. La prima tecnica da utilizzare è lo sfregamento. Questo va fatto sia dalla parte esterna che interna delle braccia. Dopodiché bisognerà passare all’impastamento, senza utilizzare troppa pressione e continuando per un paio di minuti o poco più.

Braccio superiore

spalmare l’olio su tutta la superficie del braccio, abbiamo più possibilità o possiamo partire dalla spalla e lentamente frizionare vero il polso, in alternativa puoi spalmare dal polso verso la spalla (importante è ripetere questa operazione più volte in modo da creare un rilassamento già da subito)

Impastamento del braccio superiore

Dobbiamo partire dalla spalla, ci posizioniamo comodi il braccio e partiamo a impastare dall’alto verso il basso a mano piena, in maniera da avvolgere la parte della muscolatura anteriore del braccio, il bicipite, e quella posteriore il tricipite. E impastiamo sempre stando a attenti a non fare troppa pressione sotto l’ascella e a non fare troppa pressione all’interno del gomito perché sono zone ricche di linfonodi. Stesso discorso per la parte anteriore dell’avambraccio, nella parte superiore andremo a ricreare questo impastamento dedicandogli più attenzione perché essendo meno la carne tenderà ”a scappare”.

Scanalatura fasce del braccio superiore

Dopo questo impastamento iniziale del massaggio al braccio, andremo a fare due scanalature del braccio faremo tutta la parte interna del gomito fino l’ascella alleggerendo la pressione. (tutto per tre volte)Poi ci spostiamo sulla fascia centrale e rifacciamo queste pressioni. (per tre volte)Per l’avambraccio stesso discorso. Blocchiamo la mano della persona con la nostra in maniera che non si muova, partiamo dal polso e iniziamo a scanalare in più fasce, l’avambraccio è ricco di fasce muscolari quindi non faremo solo due fasce, partiamo dall’interno e ci allarghiamo verso l’esterno. (tutto per tre volte).

Riequilibrio finale

Come si effettua un riequilibrio finale?

Il riequilibrio finale serve per far capire al corpo, che riceve tutte queste informazioni che noi abbiamo finito, e che lui potrà godere di tutti i benefici del massaggio alle braccia innescando una rigenerazione. Andremo quindi a comunicargli che abbiamo concluso creando una sorta di carezze, partiremo a due mani dalla spalla, in maniera molto avvolgente, scendiamo fino alla mano e alle dita comprese, vale sempre la regola ripetuto per tre volte.

Naturalmente prevenire è sempre la scelta migliore per non ritrovarsi poi in difficoltà. Perciò non sarà necessario aspettare di avere 50 anni per curare il proprio corpo e la propria pelle, anche per quanto riguarda le braccia.

I massaggi in questa zona del corpo, infatti, non solo permettono di rilassarsi ma sono anche in grado di stimolare la produzione del collagene e dell’elastina, due proteine molto importanti per il sostenimento e la tonicità della pelle.

In conclusione si può dire che questo è uno dei massaggi che fanno bene a tutti, per diversi motivi. La cosa più importante, oltre al metodo ed alla scelta del prodotto da utilizzare, ovviamente è la costanza, unita ad un’ottima dose di buona volontà. Con questi “ingredienti”, ognuno di noi potrà avere delle braccia toniche e compatte.

 

Buona giornata

Francesco Ciaccia

separatore_grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso massaggio base

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.

Scarica Genius!

Avrai per te 13 file audio .mp3 che ti spiegheranno le migliori Tecniche di Massaggio e come utilizzarle su tutti i tuoi clienti!

Scopri Genius!