Il massaggio amatoriale: imparare semplici tecniche per praticare l’autocura e le tipologie di massaggio più utilizzate

Il massaggio amatoriale è un momento di cura, di piacere nonché di relax che tutti sogniamo.

Anche il massaggio amatoriale quindi è la miglior cura per lo stress con cui raggiungere il nostro benessere interiore ed esteriore.

Ma è necessario affidarsi ad un professionista per godere dei benefici del trattamento? Il massaggio è una pratica che può essere effettuata anche amatorialmente, anche quando non è il nostro mestiere ma la nostra passione principale. Eseguire bene le tecniche che compongono il trattamento è il modo migliore per rilassarci e rilassare.

Il massaggio amatoriale e le modalità di realizzazione

Possiamo dire innanzitutto che il massaggio amatoriale non ha una durata precisa.

Generalmente si dovrebbe dedicare almeno 15 minuti ad ogni massaggio anche perché è giusto eseguire il trattamento con il giusto ritmo e con le tecniche corrette.

Un altro elemento a cui fare attenzione in una sessione di massaggio amatoriale  è la pressione che si pone per le manipolazioni. Metter troppa pressione, infatti, non significa per forza una cosa positiva: potresti procurare danni al paziente.

È fondamentale trovare il giusto tocco nonché l’equilibrio anche a seconda delle problematiche del paziente.

Per eseguire correttamente il massaggio, la fase di preparazione è essenziale. In questa fase sono coinvolti i cinque sensi come elementi principali.  L’ambiente deve essere spazioso e riscaldato e  l’atmosfera deve essere caratterizzato da una luce soffusa e una musica rilassante. Questi elementi servono alla persona per rilassarsi, utilizzando anche l’ausilio dell’aromaterapia come gli oli essenziali come per il massaggio ayurvedico.

Il massaggio amatoriale e i benefici

Il massaggio amatoriale così come il massaggio classico ha innumerevoli benefici. Il rilassamento è uno dei risultati più tangibili della manipolazione e consente al nostro organismo di rigenerarsi, riequilibrando il sistema nervoso e ormonale. Ma non solo. Il massaggio infatti offre:

  • Attenuazione dei segnali di tensione
  • Potenziamento del sistema immunitario
  • Il miglioramento della circolazione dal momento che i movimenti e le contrazioni muscolari rappresentano un metodo efficace per far circolare il liquido linfatico
  • Potenziamento del sistema immunitario, grazie al fatto che il movimento e le contrazioni muscolari rappresentano un metodo efficace per far circolare il liquido linfatico (che elimina le tossine) all’interno dell’organismo.
  • Eliminazione delle cellule morte e l’ assorbimento degli elementi nutritivi della pelle
  • Sensazione di benessere

Il massaggio amatoriale e gli oli da massaggio… quali utilizzare?

il massaggio amatoriale: ecco quali oli puoi usare

Per realizzare il massaggio in maniera professionale, è necessario l’utilizzo degli oli da massaggio. L’olio frizionato sulla pelle, infatti, permette di realizzare il massaggio nel migliore dei modi permettendo un ottima resa sulla pelle. Inoltre, l’utilizzo dell’olio permette di realizzare sul paziente le tecniche base del massaggio (sfioramenti, frizioni e impastamenti) iniziando dagli arti inferiori per poi risalire pian piano verso il busto e le braccia.

La scelta del tipo di olio da utilizzare per le manipolazioni varia a seconda del disturbo che si intende alleviare nonché dalle nostre preferenze. Naturalmente, se esiste da parte dalla persona una richiesta specifica, l’olio deve essere scelto per risolvere quel dato disturbo.

Gli oli da massaggio più comuni sono:

  • Olio di Jojoba
  • L’olio di mandorle dolci
  • Olio di germe di grano
  • Olio di sesamo
  • L’ olio di cocco
  • Olio di borraggine

Generalmente, gli oli da massaggio per il massaggio amatoriale sono scelti a seconda delle necessità delle problematiche del soggetto da trattare.

Per svolgere massaggi rilassanti, generalmente sono utilizzati l’olio alla lavanda  utile per contrastare ansia e tensione nervosa. Oli considerati molto utili per risolvere questo genere di problematica sono l’olio di Arancio Amaro e l’olio di bergamotto.

Per i massaggi atti a contrastare la pressione alta dovuta a stress, un rimedio davvero utile è l’utilizzo dell’ olio essenziale di ylang-ylang. In alternativa possiamo utilizzare la lavanda e il neroli.

I massaggi contro la tensione muscolare sono, invece, addizionati da essenze di rosmarino, limone e ginepro tutti elementi atti a stimolare la circolazione. Il ginepro risulta utile per i dolori reumatici, mentre il limone stimola la circolazione linfatica.

Perché è utilizzato l’olio per i massaggi amatoriali?

L’olio è l’espediente fondamentale per trasportare il calore delle mani di chi pratica a chi riceve.

Questa trasposizione di calore permette di :

  • agevolare la frizione
  • rendere la pelle liscia e morbida
  • evita l’inaridimento della pelle
  • riduce lo stress
  • alleggerisce il peso del corpo
  • Dà sollievo alla muscolatura
  • Permette l’azione terapeutica e rilassante del massaggio

Il massaggio amatoriale e l’autocura: tecniche per eseguirle

I massaggi sono un vero toccasana delle tecniche migliori per ridurre le tensioni e alleviare lo stress nonché diminuire i sintomi della depressione. Il problema è, tra lavoro e impegni quotidiani, trovare tempo libero per andare regolarmente in un centro benessere. La soluzione esiste e si chiama auto massaggio. Il massaggio amatoriale, infatti, si delinea anche attraverso l’automassaggio e l’autocura.

Si possono praticare auto massaggi che aiutano a rilassarsi in maniera facile e con ottimi risultati.

Analizziamo i massaggi al collo, alla schiena, ai piedi e alle mani.

L’auto massaggio al collo

L’auto massaggio al collo è uno delle manipolazioni più facili da eseguire.  Per massaggiare autonomamente il nostro collo è necessario esercitare pressioni regolari alla base di esso.

Posizioniamo inizialmente la mano destra sulla spalla sinistra. Con il pollice, quindi, premiamo contro la base del collo in maniera costante e facciamo scorrere lentamente il pollice avanti e indietro. Se incliniamo anche la testa verso il lato in cui si sta massaggiando si contribuirà a rilassare maggiormente i muscoli della zona, realizzando un massaggio profondo e intenso.

Una volta che abbiamo sciolto la tensione su un lato del collo, ripetiamo il processo sul lato opposto.

L’auto massaggio alla schiena

Per calmare i dolori alla schiena, possiamo praticare un massaggio aiutandoci con due palline da tennis e una calza di spugna.

Infiliamo le due palline nella calza e sdraiamoci sul pavimento a pancia in su, poggiando i piedi a terra e tenendo le gambe piegate. Posizioniamo la calza con all’interno le due palline sotto la schiena (appena sotto l’osso sacro) sistemandolo in maniera tale che le due palline capitino ognuna ad un lato della colonna vertebrale. A questo punto, aiutandosi con le gambe e le braccia, bisogna far scorrere la schiena sulla calza, su e giù lungo tutta la spina dorsale.

L’auto massaggio al piede

La pallina da tennis può essere un ottimo rimedio anche per risolvere le problematiche al piede. Per risolvere queste problematiche è necessario poggiare la pallina a terra e posizionare il piede dolorante su di essa.

Lentamente, è necessario far scivolare il piede avanti e indietro, esercitando pressione media e  costante. Dovrebbe essere percepita una leggera tensione senza avvertire dolore.

Far rotolare, quindi, la palla coprendo tutte le zone del piede, dalle dita al tallone. Posizionare, poi, il tallone sulla pallina e farlo girare lentamente cercando di praticare piccoli cerchi. Infine, è necessario incrociare le gambe una sull’altra, prendere la pallina da tennis con la mano e rotolarla delicatamente sull’arco del piede.  Una volta terminato, ripetere i passaggi con l’altro piede.

Automassaggio alla mano

Chi non ha mai sofferto di dolori alla mano? Chi scrive molto al pc sa di cosa stiamo parlando. Ma c’è rimedio molto facile anche a questo problema. È possibile utilizzare la matita con il gommino per sciogliere i muscoli e i legamenti della mano.

Posizionare la matita dalla parte del gommino sul muscolo alla base del pollice e praticare su tutta l’area dei piccoli cerchi, cercando di non porre troppa pressione.

massaggio amatoriale rilassante: ecco tutti i passaggi

Il massaggio amatoriale e la manipolazione rilassante

Tra i massaggi amatoriali, è possibile cimentarsi anche con il massaggio rilassante: il relax è a portata di mano anche in casa.

Ma come realizzarlo?

  1. Scegliete un angolo della casa tranquillo ove nessuno potrà disturbarvi mentre svuotate la mente dai pensieri negativi. Concentratevi su immagini positive. Iniziate a respirare con il diaframma: inspirate con il naso e lentamente espirate con la bocca. La respirazione deve essere eseguita almeno 15 volte. Nel caso in cui sentiste girare la testa, non preoccupatevi: è l’effetto dell’iperossigenazione.
  2. Durante l’espirazione,  provate a piegare la testa leggermente indietro, massaggiando contemporaneamente le spalle. Spostatevi poi alla base del collo fino alla clavicola.
  3. Partendo dalla base sinistra del collo, cercate con la mano destra di porre piccole compressioni di circa 5 secondi, arrivando sino al braccio. Completate poi l’esercizio con colpi leggeri e veloci sulla schiena giungendo sino all’altezza delle scapole. Ripetete i movimenti anche sulla spalla destra.
  4. Cerchiamo di distendere le vertebre cervicali, eseguendo una serie di movimenti circolari lungo tutto il collo.

Facile vero? Godetevi i vostri momenti di relax.

Ancora tutto questo non basta? Se volete trasformare questa passione in una professione… non dovete far altro che affidarvi a noi. I nostri corsi online, infatti, potranno prepararti alla professione attraverso moduli personalizzati, insegnandoti tecniche e nozioni fondamentali ma non solo.

Per ogni informazione, non esitare a contattarci.

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’”

scopri di piu'

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.

 

 

Hai visto i video gratuiti?

Tecniche di massaggio GRATIS!

CLICCA QUI e accedi gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti insegnerò le migliori Tecniche di Massaggio per risolvere 110 problematiche
in 1-3 sedute.

...aumentando così la TUA clientela!

Mi Piace

Guarda il video di presentazione

Niente teoria! Solo pratica 100%
Accedi ora ai video dimostrativi

Ricevili Gratis 100% server sicuro

Il sito n°1 per vendite di corsi di massaggi online e dal vivo

Oltre 28.000 professionisti del massaggio
ci seguono attivamente su facebook!
X

Perfetto! Manca l'ultimo step: inserisci la tua migliore email qui sotto!

Ricevi il link ai video gratuiti sulle tecniche di massaggio e riflessologia plantare via email!

Inserisci la tua migliore email qui sotto nel campo qui sotto:

Ricevuta l'informativa trattamento dati personali, presto il consenso.

X

ASPETTA! Non andare via senza niente!

Ecco per te GRATIS i miei video di massaggio!

Inserisci la tua migliore email qui sotto e ricevi i video gratuiti:

Ricevuta l'informativa trattamento dati personali, presto il consenso.