Il massaggio cervicale è molto importante saperlo fare correttamente in quanto dalla cervicale fuoriescono tutti i nervi che poi vanno sia alla testa, al collo e alle spalle. In molti confondono il dolore cervicale con il dolore al collo. Che differenze ci sono quindi ? non è la stessa cosa ? Assolutamente no. Quando fa male la vera cervicale siamo di fronte a una infiammazione dei nervi adiacenti alle vertebre cervicali mentre nel dolore al collo c’è un coinvolgimento dei muscoli del collo ! Analizziamo adesso nel dettaglio queste due grandi differenze e scoprirai come fare correttamente il massaggio alla cervicale.

Dolore alla cervicale: si massaggia così!

Innanzi tutto prima di dedicarmi a come si massaggia la cervicale devi essere consapevole di com’è l’anatomia della cervicale se pur a grandi linee. Nel collo sono situate le 7 vertebre cervicali che sono di medio-piccola dimensione.

qui sono individuate le vertebre cervicali

La prima vertebra si chiama Atlante e la seconda si chiama Epistrofeo. Queste prime due vertebre sono praticamente incastrate con la base del cranio e sorreggono la testa. Proprio per questo motivo, quando si inizia la fase del massaggio è molto difficile sentire la prima vertebra cervicale e quindi nella fase della palpazione della base del cranio, la prima vertebra che sentiamo spesso si tratta già della seconda vertebra cervicale se non addirittura in rari casi anche della terza.

Per approcciare a questo tipo di massaggio sulle vertebre occorre essere degli esperti massaggiatori o se non altro aver seguito un corso dedicato al lavoro sulle vertebre. Fisioterapisti, Osteopati e Chiropratici hanno molta dimestichezza con questo tipo di trattamento.

Il mio obiettivo invece è di formare il massaggiatore esperto che probabilmente vuoi diventare. Tempo fa ho creato un video-corso di come si massaggiano correttamente le cervicali che è stato e lo è tutt’ora molto apprezzato da tutte le categorie di professionisti che vi hanno avuto accesso (anche dai comuni mortali in quanto è spiegato con un linguaggio semplice).

Ma vediamo adesso di descrivere i passaggi di come massaggiare la cervicale, prima però devo fare una premessa, ovvero:
Per approcciare a questo tipo di massaggio sulle vertebre occorre essere degli esperti massaggiatori o se non altro aver seguito un corso dedicato al lavoro sulle vertebre. Fisioterapisti, Osteopati e Chiropratici hanno molta dimestichezza con questo tipo di trattamento. Quando la cervicale è infiammata si lavora con il linfodrenaggio

Quando la cervicale è infiammata si lavora con il linfodrenaggio

Si hai capito bene, in quanto se ti trovi di fronte a una forte infiammazione cervicale non puoi di certo fare dei trattamenti invasivi e quindi l’unica manualità consentita è il “Linfodrenaggio”. Perché ti starai domandando?

Semplice, il linfodrenaggio alla cervicale riesce a togliere le tossine presenti nei liquidi che bagnano gli spazi interstiziali dei tessuti che compongono il tratto cervicale. Sembra una manualità lenta, blanda e che non serve a niente , invece ti garantisco che è l’unica che ti darà grandi soddisfazioni.

Passaggi del massaggio alle cervicali:

  1. Per prima cosa dovrai impastare i muscoli del collo. Se i muscoli del collo sono rigidi comprimono gli spazi intervertebrali e aumentano la compressione sui dischi i quali a loro volta comprimeranno le radici nervose che quindi scateneranno grandi dolori.
  2. Metti quindi la persona a pancia in su e tu poniti a capo della tua cliente. Avrai quindi a disposizione il suo collo e potrai fare delle leggere trazioni cervicali .

Meglio di tutto se a queste trazioni abbini un leggero dondolio della cervicale verso destra-sinistra nella fase di trazione .

Quindi visto che a farsi è facile ma a spiegarlo con un post forse è meglio che ti regalo il video sul massaggio cervicale-vertebrale, che ne dici ?

Clicca su questo link per il download del video

Quindi una volta visto il video (estrapolato dal corso di Tecnica Vertebrale) ti sarà molto più chiaro il tuo approccio alle vertebre. Per scaricarlo ci vorranno circa 5 minuti perché ho voluto mantenere alta la qualità del video.

In questa anteprima del video vedrai come si scanalano anche dolcemente le vertebre durante la fase del massaggio e come mobilizzare il collo nelle varie direzioni. L’indolenzimento cervicale porta anche a un irrigidimento dei movimenti e quindi sarà molto importante ripristinare DOLCEMENTE una corretta mobilità della testa.

Il massaggio ai muscoli della cervicale

Se invece di essere di fronte a una rigidità articolare ti trovassi di fronte a un indolenzimento dei muscoli del collo allora è “tutto un’altro paio di maniche”. Si perché i muscoli del collo spesso tendono ad irrigidirsi e quindi massaggiarli è cosa abbastanza semplice. Eccoti di seguito i passaggi che ti consiglio di effettuare per allentare la morsa dolorosa al collo:

1) Impastamento dei muscoli del collo

Il primo punto, ovvero l’impastamento dei muscoli del collo lo puoi fare sia contemporaneamente su ambo i lati del collo sia un lato alla volta. Ti consiglio di massaggiare bene prima tutto un lato del collo e poi tutto l’altro di modo di concentrarti meglio a sentire e individuare tutte le tensioni esistenti. Mi raccomando usa una forza non troppo esagerata se ti trovi a massaggiare un collo esile tipico delle donne, mentre se hai un collo “taurino” usa pure più forza. Il primo punto, ovvero l’impastamento dei muscoli del collo lo puoi fare sia contemporaneamente su ambo i lati del collo sia un lato alla volta.

2) Scanalatura della muscolatura paravertebrale

Nella scanalatura della muscolatura paravertebrale devi usare per forza i pollici, con le altre dita è pressoché impossibile arrivarci e durante le fasi del massaggio non saresti armonioso nei movimenti. Usa una forza media in quanto siamo molto vicino alle vertebre. Fai partire questo passaggio (passaggi) dalla parte bassa del collo fino lentamente alla parte alta scanalando con calma tutta la muscolatura. Nella scanalatura della muscolatura paravertebrale devi usare per forza i pollici, con le altre dita è pressoché impossibile arrivarci e durante le fasi del massaggio non saresti armonioso nei movimenti.

3) Scollamento dei tessuti del collo

Questo passaggio è fondamentale in quanto allenta tutta la tensione che si è accumulata. La manualità di scollamento è la più importante che ci sia in quanto riesce a scollare anche le fibre più profonde del tessuto connettivo il quale si inserisce in tutti gli strati del corpo fino al midollo osseo. Quindi con questo semplice massaggio potrai dare un grande sollievo alla persona. Approfondisci questo argomento e scopri il Massaggio Metamerico La differenza di questo passaggio è che i benefici durano per giorni e giorni fino anche in molti casi a portare la scomparsa del dolore completamente.

4) Percussioni a mano aperte sui trapezi

Le percussioni durante il massaggio cervicale ( in questo caso abbiamo detto sui muscoli del collo), le puoi fare sia a mano aperta (meno invasiva) che a mano chiusa (più invasiva in quanto imprimi più forza). Spesso nei film si vedono scene di massaggio dove l’operatore fa queste percussioni veloci tipiche del massaggio al collo. Servono a dare un senso di aumento della circolazione e beneficio per la riattivazione della energia. Inoltre le percussioni sui muscoli trapezi sbloccano i fasci più duri a essere massaggiati.

5) Sfregamenti veloci su ambo i lati del collo

Gli sfregamenti servono a riscaldare il collo. Falli più veloci che puoi. Non fanno male (non dovrebbero, in caso significa che stai sbagliando qualcosa o è troppo infiammata la cervicale) . Puoi sfregare sia a mano piena che di taglio, l’importante è che la persona senta il collo scaldarsi. Insisti per 3 minuti (sembrano pochi ma credimi questi passaggi ti sfiancano)

6) Ultimi passaggi per la Fase di riequlibrio

Dopo aver fatto di tutto e di più sul collo la persona ha bisogno di qualche passaggio più soft ed ecco che necessita di una fase di riequilibro. Prendi quindi un po di crema o olio e inizia a massaggiare dolcemente tutta la zona come se volessi calmarla di tutto quei passaggi più irruenti che gli hai appena fatto. Non c’è una particolare tecnica quindi sentiti libero di massaggiarla dolcemente per circa 5 minuti in modo da riuscire a portare via le tossine che tendono altrimenti ad accumularsi.

Quante volte alla settimana bisogna massaggiare la cervicale?

Non c’è una regola fissa. L’ottimale sarebbe una volta a settimana o anche ogni quindici giorni. Dipende da quanto tempo ha la cliente per farsi massaggiare e quanto decidiamo di farle pagare quel trattamento. Il massaggio alla cervicale di solito è seguito anche da trattamenti di riflessologia di modo di allentare anche in profondità la tensione del sistema nervoso.

Farmaci per il dolore alla cervicale, fanno bene o fanno male?

Diciamo che in casi estremi anche il farmaco ha una sua valenza per allentare il dolore. Se siamo di fronte a un dolore leggero, allora con il massaggio possiamo risolverlo ma in certi casi quando è anche accompagnata da vomito allora un antinfiammatorio consigliato dal medico può essere di aiuto (prova comunque prima a fare il linfodrenaggio alla cervicale, spesso diminuisce drasticamente il dolore anche senza farmaci.
Dalla cervicale fuoriesce anche il nervo “Vago” che va innervare diversi distretti del corpo tra cui anche lo Stomaco. Ecco perché quando si infiamma la cervicale in certi casi il soggetto viene da vomitare e gira la testa.
Quindi ricapitolando, se viene da te una persona che vuole un massaggio alle cervicale devi prima di tutto capire se è più un dolore vertebrale o una rigidità muscolare (molto più frequente la seconda). Una volta che hai capito come di che entità il dolore decidi se fare un massaggio che si dedichi di più alle vertebre, oppure di più alla muscolatura del collo. Se invece l’infiammazione è troppo grande devi per forza fare dei linfodrenaggi (in questi casi il cliente consigliato dal medico, ha già preso degli antidolorifici o antinfiammatori).

 

E con questo abbiamo concluso! Ci vediamo al prossimo articolo per altri consigli utili.

Francesco Ciaccia

separatore_grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video corso tecnica vertebrale di Francesco Ciaccia

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.