Come avrai letto nei post precedenti ci sono moltissime situazioni dove la Riflessologia può essere di aiuto. In questo post parleremo in particolare di come aiutare tutte le persone che soffrono di cattivo umore o peggio ancora che si trovano in un periodo di forte stress emotivo o depressione. Anche in questi casi potrebbe essere che la persona stia seguendo una cura di farmaci prescritte dal medico … Mi raccomando non consigliare mai di sospendere la cura ma piuttosto integra con quello che ti insegno qui di seguito.

Da cosa dipende l’umore e come stimolarlo con la  Riflessologia?

Come ben saprai l’umore cambia in base alle concentrazioni di ormoni che stanno in quel momento circolando per il corpo … Ovviamente se ci dovesse essere uno squilibrio di determinati ormoni (in base alla ghiandola che li produce) anche l’umore cambia. Basti pensare alle donne che prima o durante il ciclo mestruale hanno degli sbalzi d’umore (mia moglie alle volte è insopportabile, ah haha ha ha ahha ha a….). In particolare per ridare carica al buon umore si può lavorare sulle seguenti ghiandole in Riflessologia:

  • Ipofisi (in quanto controlla la produzione di ormoni di tutte le altre ghiandole)
  • Tiroide (è la ghiandola che più di tutte agisce sull’umore)
  • Ovaie e Testicoli (sia nel punto inteso come zona riflessa sia sul polpastrello del 3° dito del piede)

Come e dove stimolare l’Ipofisi in Riflessologia Plantare

Il punto dell’Ipofisi si trova nel dito alluce e esattamente si trova non al centro del polpastrello (come tanti testi dicono) bensì dove finiscono i centri concentrici della pelle (spesso coincidono con il centro del polpastrello del dito alluce, ma non sempre quindi tieni come riferimento le line concentriche della pelle)

Stimola l’ipofisi per circa 2 minuti per piede e vedrai che si otterranno già dei grandi risultati. Fare questo trattamento (e tutto quello che troverai leggendo questo post) 1 volta a settimana è già un bel traguardo per avere grandi soddisfazioni da parte del clienti e da parte nostra.

Attenzione che la stimolazione di questi punti sui polpastrelli è facilmente dolorosa quando si preme in profondità. Ti consiglio di aiutarti con un bastoncino apposito (lo trovi in offerta cliccando qui). Il dolore su una scala da 1 a 10 non dovrebbe superare livello 8 (che è già molto ma chiedi al tuo clienti un po’ di pazienza nel sopportare il dolore). Parti cauto e poi insisti premendo e facendo delle pressioni circolari in senso orario.

Stimolare la Tiroide in riflessologia per avere un effetto a 360°

La tiroide controlla tra le tante cose anche il nostro umore (oltre che il nostro metabolismo, sonno, mestruazioni, etc…).

Dopo aver stimolato l’ipofisi come descritto qui sopra devi stimolare la Tiroide su tutti e due i piedi … Volendo entrare nel dettaglio, ti voglio ricordare che essa ha due lobi (uno a destra e uno a sinistra) i quali si riflettono nel piedi. Rispettivamente il lobo destro lo ritrovi sul piede destro ed è quello addetto alla stimolazione e il lobo sinistro lo ritrovi sul piede sinistro ed è quello addetto alla sedazione. La tiroide quando è in equilibrio lavora con un alternanza tra stimolazione e sedazione, se prevale una di queste due funzioni nascono degli scompensi.

Quello che consiglio è di lavorare tutti i due lobi nei piedi (la zona la trovi sotto il dito alluce come uno dei punti di appoggio del piede) per circa 2-3 minuti per punto. Anche qui i risultati sono ottimi unito a tutto il lavoro sull’ipofisi e sui testicoli-ovaie.

Come stimolare le ovaie e i testicoli nel piede ?

le ovaie e testicoli in riflessologia plantare

Nel piede in riflessologia ci sono dei punti che aiutano alla stimolazione energetica di ovaie e testicoli. Questi punti si trovano sotto la zona del malleolo esterno. Lavorali bene per circa 2 minuti per punto e poi passa a lavorare la zona dei testicoli-ovaie sul polpastrello del terzo dito sempre con il bastoncino apposito. Lavorando questi punti (di solito sono molto dolorosi quindi mi raccomando di mantenere una pressione adeguata con dolore compreso tra 7 e 8 su una scala di valori che va da 1 a 10).

Zona di stimolazione per intervenire sull'umore

Come detto prima i risultati che si ottengono sono ottimi e nell’arco di poche sedute (già dopo la prima seduta si vedono dei grandi risultati) il cliente nota degli enormi miglioramenti.

Francesco Ciaccia

separatore_grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso riflessologia plantare

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.