Care signore, vi state sicuramente preparando per le vacanze con Massaggi di Linfodrenaggio e trattamenti estetici con creme varie e l’utilizzo di macchinari di vario genere, più o meno efficaci, per essere pronte e perfette alla prova “costume da bagno“.

Ma quando le vacanze finiranno nascerà in voi il sospetto che tutti i cocktail bevuti, l’abbondante buon cibo mangiato ed il dolce far nulla all’ombra di un ombrellone sdraiate su un lettino, abbiano distrutto in poche settimane tutti i duri sacrifici fatti tra una dieta ferrea ed un trattamento estetico e l’altro.

E allora, se guardandovi le cosce ed i glutei continuate a vedere quella inestetica ma anche dannosa per la vostra salute “buccia d’arancia“, vi consiglio vivamente di pianificare con il vostro centro estetico o il vostro Massaggiatore di fiducia un serio programma di sedute di Massaggi di Linfodrenaggio che dovranno avere una cadenza di minimo un trattamento alla settimana per circa 30 minuti a seduta.

separatore grigio

Ma cos’è esattamente il Linfodrenaggio e in che cosa consiste questa tecnica di Massaggio?

Il Linfodrenaggio è l’insieme di manualità corporee che l’operatore del Massaggio esegue in particolar modo nelle zone dove ristagnano liquidi in eccesso nella parte sottocutanea (cosce, pancia, glutei e fianchi) e che, se non drenati in modo regolare e corretto attraverso i vasi linfatici, possono creare una vera e propria infiammazione e degenerazione delle molecole che formano il tessuto connettivo, disturbo che si manifesta con il ben conosciuto inestetismo, che molte donne conoscono bene, della pelle a “buccia d’arancia“.

In questo caso la tecnica del Massaggio consiste nell’effettuare manualità di impastamento e pressioni leggere e delicate verso i gangli linfatici (che sono i punti in cui i liquidi vengono smaltiti dal corpo), visto che il sistema linfatico è superficiale. In genere questo tipo di trattamento corporeo viene eseguito senza o con poco olio o creme, questo perchè il contatto delle mani del Massaggiatore abbia la massima aderenza sulla pelle della paziente.

Drenando i liquidi in eccesso verso i punti di espulsione, si favorisce così la circolazione e la generazione di linfa vitale sempre nuova e pulita, questo per evitare quell’infiammazione dei tessuti che, se persiste a lungo, può portare proprio al fenomeno della Cellulite.

Il più noto e diffuso metodo di Massaggio di Linfodrenaggio è sicuramente il “metodo Vodder“, che consiste principalmente in una spinta del liquido linfatico verso il cuore e proprio in questa direzione deve essere effettuata la manualità della spinta linfatica. Il trattamento avviene principalmente in due fasi ben distinte che consistono prima nell’apertuna dei linfonodi per poter liberare i maggiori blocchi ed ostruzioni delle stazioni linfonodali e in un secondo momento procedendo con il pompaggio della linfa verso il cuore con una tecnica lenta e leggera fatta di piccole pressioni delle dita unite e soprattutto dei polpastrelli.

Questa tecnica, oltre che ad essere efficace e salutare per questa che deve essere considerata una vera e propria patologia, è un tipo di Massaggio molto rilassante e distensivo, quindi, come sempre consiglio, dedicate del tempo ai tutti quei trattamenti che possono combattere il vostro stress, ancor più se giovano anche alla salute del vostro fisico.

 

Ci ritroviamo presto per affrontare un nuovo interessante argomento sul mondo del Massaggio.

separatore grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.