Questo articolo nasce dalla richiesta di molti di voi di come diventare un massaggiatore di successo. Nei giorni scorsi ho scritto un post di come alcuni massaggiatori riescono a raggiungere i 9.600 € al mese facendo l’attività di massaggiatore e da li si è scatenato un dibattito se sia veramente fattibile raggiungere quelle cifre oppure si tratti di una bufala. Ecco che chi non è mai riuscito a sfondare (per vari motivi) mi chiede comunque la “ricetta” di come poter arrivare a quelle cifre per capire se non altro dove hanno fino adesso “sbagliato” o “mancato” nel loro fare. Di seguito quindi ti scrivo alcuni consigli che se non altro se messi in pratica ti aiuteranno di molto a migliorare la tua situazione finanziaria.

Leggendo questo decalogo ti anticipo che il 70% di voi prenderà degli spunti e progredirà nella sua formazione migliorando la propria situazione finanziaria , il 30% si scaglierà contro dando la colpa a destra e sinistra del proprio insuccesso.

Come diventare quindi un massaggiatore di successo senza aver paura della concorrenza? Dobbiamo analizzare per rispondere cosa fanno i massaggiatori di successo e emulare tutto quello che fanno. Questa tecnica di “copiare cosa fanno le persone di successo” si chiama “Modeling” (ne parla Anthony Robbins nel libro che ti consiglio anche se un po’datato “Come migliorare il proprio stato fisico, mentale e finanziario”) ovvero dobbiamo modellarci a coloro che hanno avuto risultati nel loro lavoro. Tutto qui. Se pensi che quello che fai sia giusto ma non hai risultati … significa che non è la strada giusta!

Con molta umiltà da parte mia ti metto a disposizione qui sotto alcuni importanti punti chiave per avere successo come massaggiatore (anche se questo decalogo varrebbe per molte altre professioni), spero di fare cosa a te gradita. Non ho la presunzione di insegnarti nulla ma sono solo consiglio che sei libero/a di seguire oppure no. Ma vediamo adesso quali sono questi punti iniziando dal primo:

Frequentare almeno 3-5 corsi di massaggio all’anno

In molti si lamentano che non guadagnano niente e il loro studio scarseggia di clienti. Sappi che i clienti vanno dove trovano un ambiente professionale con al suo interno delle persone professionali. Quindi mi raccomando cura molto questo aspetto. Se lavori facendo il massaggiatore in casa in un ambiente non consono al massaggio, non puoi lamentarti se non hai la fila fuori dalla porta. Puoi anche decidere di ricavare uno spazio in casa ma devi definire bene le due parti. La tua formazione e aggiornamento deve essere una costanza continua. Si parla di almeno 3-5 corsi (anche full immersion nel weekend) indipendentemente con quale scuola di massaggio. Non vorrei sembrare di parte pubblicizzando solo i nostri corsi anche perché ci sono molte scuole valide in Italia, l’importante è che ti dia insegnamenti che poi messi in pratica tu possa avere un pratico riscontro.

Se invece hai fatto solo dei corsi (anche validi) chissà quanto tempo fa ….ti ritroverai a fare sempre le stesse cose e di questo i clienti se ne accorgono. Poi se il tuo obiettivo è di fare solo qualche massaggio al giorno e sei uno che si accontenta … beh allora continua così . Ma se punti in alto e sei ambizioso, devi continuamente aggiornarti. Questo ti porterà ad avere nuove energie, nuovi entusiasmi, conoscere gente nuova, confrontarti con i tuoi colleghi, nuovi stimoli e nuovi obiettivi !

Quanti libri hai letto in merito al tuo lavoro?

C’è un detto che dice: Se leggi 120 libri sul tuo lavoro diventerai il più preparato nel tuo settore. Io questo detto lo condivido in parte in quanto è chiaro che devi fare anche tanta pratica. Sicuramente leggere 1 libro al mese sul proprio lavoro aiuta e di molto aumentare le conoscenze. Più sei preparato e più sarai in grado di aiutare un numero sempre maggiore di clienti. Quindi mi raccomando non trascurare questo aspetto.

Ritrovarsi con colleghi massaggiatori per una giornata di ripasso del corso

Spesso dopo un corso è utile ritrovarsi con dei colleghi per ripassare molte manualità imparate del corso. Oppure chiedere anche al collega più bravo di noi (c’è ne sempre qualcuno più bravi di noi) se è disponibile a insegnarsi (anche a pagamento) delle manualità nuove. Anche pagando 100-200 € per un pomeriggio passato assieme sai quanto poi ci vai a guadagnare mettendo in pratica quelle manualità che magari possono aiutarti a risolvere molte problematiche che prima non riuscivi o stentavi ? Ecco che diventa quindi un investimento e non una spesa. Se poi il collega si offre gratis meglio ancora, ma non avere paura di investire nella tua formazione!

La fiscalità dei massaggiatori e delle estetiste

Se prendi per oro colato tutto quello che ti dice il tuo commercialista non è detto che ti possa essere di aiuto. Il mio consiglio è di sentire il parere anche di altri commercialisti per sapere come gestire la propria attività in particolare quando inizi a fare numeri importanti… Esistono anche dei corsi di fiscalità (anche dei libri) molto semplici atti a farti chiarezza su molti aspetti del settore.

Non dico che devi saperne più di un commercialista ma devi comunque essere informato su come fare per avere il massimo dei vantaggi. Per esempio: lo sapevi che esistono dei contributi se la tua attività è intestata a una persona di sesso femminile ? L’imprenditoria femminile è molto incentivata e quindi perché non sfruttare questi contributi ?

Hai un sito web ottimizzato per la tua attività di massaggiatore ?

Sia che tu abbia il tuo centro sperduto in mezzo alle campagne calabresi sia che ti trovi in pieno centro a Milano, DEVI avere il tuo sito internet ottimizzato con tutti i tuoi dati. Inoltre ho messo a disposizione gratuita il portale per farti pubblicità gratuita www.ZoneRiflesse.com. Non puoi appoggiarti sugli allori della pubblicità con il passa parola. Fino a qualche anno fa funzionava, adesso potrebbe non essere sufficiente. Come fare quindi ? Devi appoggiarti a qualcuno che sappia fare siti, e devi tenerlo sempre aggiornato. Mi rendo conto che sia una spesa ma se vuoi il massimo devi fare il massimo. Se passi il tempo a lamentarti perché non hai clienti e non fai niente per migliorare la tua situazione … Beh hai capito che non puoi lamentarti.

Investi in pubblicità per il tuo centro?

I centri di successo investono continuamente in pubblicità? Tu quanto investi? bisognerebbe investire circa il 10% delle entrate in pubblicità . Quindi se guadagni anche solo 1.000 € al mese, circa 100 € devi investirli in pubblicità .

Quali sono le pubblicità più efficaci per i massaggiatori ?

Il cliente è sempre la migliore fonte pubblicitaria, ti porta clientela di qualità ma ha la caratteristica negativa che è molto lenta. Il mio consiglio è di preparare dei depliant professionali (fatti bene e stampati) e poi portarli ai vari Alberghi, erboristerie, farmacia, palestre, centri medici, etc…. Ovviamente devi avere una partita iva in quanto più ti esponi più aumentano le probabilità di controlli. Ricorda che se fai dei depliant che fanno schifo quelli saranno il tuo biglietto da visita . Se fai fare dei capolavori … sarà tutta un’altra storia. Ti consiglio per la stampa di farli fare su questo sito, sono bravi , professionali e economici.

Promozioni alla tua clientela

A dire il vero sono contrario alle promozioni per la clientela perché mi sono sempre pubblicizzato con il passa parola ma mi rendo conto che se una persona è agli inizi ha bisogno di alcuni incentivi per partire e quindi ben venga ti consiglio degli incentivi da dare ai tuoi clienti se ti fanno pubblicità ( per esempio un olio o una crema omaggio per ogni cliente nuovo che ti portano). Questi sono ovviamente solo degli esempi, lascio quindi sbizzarrire la tua fantasia!

Posizione del tuo centro massaggi (o centro estetico)

Sia chiaro che sei hai il tuo centro si trova in mezzo alle campagne o imboscato in un posto che nemmeno con il TomTom si potrebbe trovare, sarà molto difficile che tu possa sfondare! Conosco anche chi è riuscito in tutto ciò in condizione estreme ma devi essere il fenomeno dei massaggi ed è molto molto raro. Una signora di Porpetto in provincia di Udine riceve nello scantinato del bar tutti i giorni da oltre 30 anni circa 50 clienti al giorno  I suoi trattamenti durano 3 minuti circa (forse anche meno) e quando vai (ci sono andato personalmente perché non ci credevo nemmeno io) ti trovi davanti circa 20 persone in fila ad aspettare il loro turno per farsi sistemare ginocchia, cervicali, sciatiche, etc… Questi ovviamente sono casi limite ma esistono!

Come fare  quindi ? Il mio consiglio è che se vuoi avere tanto successo oltre a seguire tutti questi punti, man mano che la clientela aumenta è di aprire il tuo centro massaggi in una posizione centrale. Guarda che ci sia la possibilità di parcheggio nelle vicinanze, è molto importante. Curalo nei dettagli e rendilo il più accogliente possibile . Sulla pulizia ovviamente non ci sono punti di vista, deve essere impeccabile (anche il bagno non deve essere da meno, i clienti guardano molto anche questa parte dello studio).

Quindi la “ricetta dei 9.600 € al mese” come si conclude?

Per concludere la “ricetta dei 9.600 € al mese” sia chiaro che non arriveranno da un giorno all’altro. Per arrivare a questi livelli devi essere al TOP. Poi ti prego di non lamentarti dei centri cinesi. Se hai paura della loro concorrenza significa che la tua professionalità non vale niente. Il cliente paga la professionalità a la percepisce quanto tale. Poi sicuramente i cinesi si prenderanno una fetta di clientela ma a te non deve spaventare…. Personalmente ho dei grandi centri cinesi vicino al mio studio non me ne sono mai preoccupato (anzi ci sono andato anche io per capire i loro pregi e difetti.) Se pur propongono un massaggio diverso del mio ho avuto modo di migliorarmi ulteriormente promuovendo alcuni aspetti da cui ho preso spunto. (per esempio loro offrono il te caldo a fine massaggio). Ovviamente no comment su centri cinesi a sfondo sessuale, li si entra in un’altra sfera che non ci riguarda.

Seguendo tutti questi punti forse non è detto che arriverai ai 9.600 € o forse li supererai di gran lunga. Bisogna avere molto TALENTO e quello mi spiace non si insegna ma è una dote innata. Devi saperci fare con le persone. Se alle persone non piace il tuo modo di fare, puoi essere anche il più grande esperto ma lo studio rimane scarso di clientela, mentre per assurdo, sei hai un bel modo di fare e unisci l’alta preparazione …. sei maturo a fare il “tutto esaurito”!

Fare 8 massaggi al giorno a 60 euro a trattamento x 20 giorni lavorativi sono 9.600 al mese .

Puoi anche sperimentare la formula di fare sempre 8 massaggi al giorno a 45 € a trattamento x 20 giorni sono 7.200 € . Che ne pensi ?

Datti un obiettivo! Indipendentemente da quanti clienti riesci a fare adesso. Se ne fai 5 a settimana, prova a mettere tutto in pratica e vedrai che poi con molto impegno nell’arco di qualche mese potresti arrivare a 10 a settimana, poi a 15 e pian piano crescere nel tempo….

Il mio obiettivo con questo post è magari aiutarti anche solo a passare dai 1.000 € tuoi attuali ai 3.000, non sarebbe un grande successo ? Come detto nello scorso post ci sono centri che superano abbondantemente la soglia dei 10.000 euro mensili magari perché hanno più massaggiatori all’interno del proprio centro.

I miei più cari in bocca al lupo e aspetto tue notizie per ogni successo che avrai. Commenta pure questo post, sarò lieto di risponderti personalmente!

Francesco Ciaccia

separatore_grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso massaggio base

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti fare o se vorresti semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.