come massaggiare il collo

Massaggio Base

Il MASSAGGIO è qualche cosa che si comincia e non si finisce mai di imparare, in quanto esiste sempre un livello progressivamente più profondo e più elevato.

Esso è un’arte sottile ma ricorda che solo il 10% del lavoro è dettato dalla tecnica, il 90% è Amore, passione e intento!

Se senti amore e comprensione per la persona che massaggi, se la vedi come un’energia di valore inestimabile, se le sei riconoscente per la sua fiducia in te e per il fatto che ti lascia agire su di lei con la tua energia allora sei sulla strada giusta per diventare un grande massaggiatore!
Quando massaggi, massaggia soltanto! Non pensare ad altre cose! Spegni il telefonino, chiudi la televisione e dedicati alla persona che hai li con te!

CONCETTI FONDAMENTALI del Massaggio

Il massaggio é la più antica e semplice delle terapie. Porta benefici alla salute proprio perché la pelle ha stretti legami con il sistema nervoso e quasi tutti gli organi del corpo!

Il massaggio può rappresentare un mezzo per reagire allo stress, per alleviare un dolore o una tensione, esso lavora sopratutto sui muscoli e sui tendini e riguarda in modo particolare l’equilibrio emolinfatico! Rilassa i muscoli contratti, tonifica la pelle avvizzita e stanca, rivitalizza la circolazione del sangue nei piccoli vasi sanguigni e innalza la soglia del dolore!

I segreti del massaggio base professionaleAiuta lo stomaco a digerire, rimette in moto un intestino pigro, allevia il mal di testa. Esso attiva la circolazione locale, porta ai tessuti più nutrimento, realizzando nel contempo un più ampio scarico dei veleni stagnati nelle cellule, stimola il flusso linfatico, e distende il tessuto connettivo delle giunture! Nonostante i numerosi effetti benefici, il massaggio non è affatto complicato, tutti possono imparare a farlo poiché fondamentalmente si tratta di un estensione di qualcosa che facciamo istintivamente. Bisogna seguire delle regole di base!

Il massaggio non deve mai essere eseguito in maniera TRAUMATICA, non deve provocare LIVIDI né DOLORE ECCESSIVO!

Esistono diverse categorie di massaggio: TERAPEUTICO; ESTETICO; DEFATICANTE; SPORTIVO e RILASSANTE!

Fra questi cambia: la profondità, la velocità dei movimenti e la preparazione teoricopratico dell’anatomia e fisiologia della zona che stiamo massaggiando!
Per cominciare un massaggio ci vuole: un po’ di tempo; interesse; sensibilità; energia.

Il locale sarà riscaldato (22-23 C°) e confortevole (luce soffusa), vi saranno cuscini, asciugamani (grandi), come pure oli e creme!
Tutto il corpo durante il massaggio deve rimanere coperto dall’asciugamano e si scopre solo la zona da massaggiare in quel momento per poi ricoprirla e passare alla zona successiva!

Se la persona non riesce a rilassarsi perché ha freddo o si sente a disagio, il massaggio sarà inutile!

Per eseguire il massaggio a regola d’arte, bisogna essere in grado di muoversi liberamente, quindi è importante indossare abiti comodi. Il corpo di chi esegue il massaggio deve essere equilibrato e rilassato, quindi la schiena deve essere ben diritta, senza curvarla o piegarla, i movimenti impiegati devono partire da tutto il corpo e non usare solo le mani e le spalle si eviterà cosi di accumulare stanchezza e tensione!

Fondamentale per la riuscita del massaggio è lo stato mentale del massaggiatore, non iniziare una seduta se ti senti agitato o arrabbiato!

Non solo si esaurirà l’energia ma il tuo umore condizionerà il paziente, incoraggialo a dirti se la pressione è troppa o troppo poca, scoraggia invece il chiacchierare perché riduce la tua concentrazione, lascia che siano le tue mani ad esprimere sensazioni positive!

Se sei concentrato, sei guidato dall’istinto e scoprirai con maggior facilità le fonti di tensione o di squilibrio, sarai in grado di trovare il giusto contatto per ogni parte del corpo!

Il rilassamento è fondamentale per ogni forma di MASSAGGIO!

Il massaggio facilita la circolazione emolinfatica , favorisce la caduta delle cellule morte, l’eliminazione del sebo, ridando morbidezza ed elasticità alla pelle.

Si facilita inoltre un buon apporto di sostanze nutritizie ed una rimozione delle scorie metaboliche come: acido lattico e tossine (“ISTAMINA“)!
Migliora l’elasticità e contrattilità del muscolo trattato e concorre a rimuovere eventuali tensioni muscolo-tendine.

A livello articolare concorre a rimuovere le aderenze peri ed endoarticolari, agevolando cosi lo scorrimento delle superfici articolari tra di loro .
Sulle terminazioni nervose periferiche ha un effetto analgesico quando agisce sulle terminazioni sensitive, ha un effetto rilassante quando agisce sulle terminazioni nervose motorie.

I RENI aumentano l’eliminazione dell’acqua e delle sostanze tossiche, agevola la riduzione degli edemi e della stasi venosa!

 

PREPARAZIONE AL MASSAGGIO

Per procedere ad una corretta “operazione massaggio“, occorre disporre di un lettino o tavolo su cui la persona deve essere in grado di rilassarsi!

L’altezza del lettino deve essere circa all’altezza del bacino dell’operatore, perché é estremamente importante che chi esegue il massaggio, sia in una posizione comoda e rilassata, in quanto tutte le tensioni devono essere allontanate per evitare che avvenga un passaggio di energie negative le quali potrebbero rendere inutili gli effetti positivi del massaggio.

Per procedere in modo corretto ad un massaggio, è importante che l’operatore tenga la schiena diritta, per non prendere atteggiamenti sbagliati che possano nuocere alla tua colonna vertebrale, usando il peso del corpo per dare ritmo e profondità al movimento!

Clicca qui per accedere al corso Massaggio Base completo

Le gambe devono essere divaricate e le ginocchia flesse in modo da potersi piegare evitando di stare nella stessa posizione per troppo tempo.

L’operatore deve inoltre curare molto l’IGENE PERSONALE, unghie corte, lavarsi sempre le mani prima e dopo il massaggio, indossare indumenti comodi, puliti, stirati e possibilmente di colori tenui. Ai piedi deve indossare calzature comode o zoccoli! Ottimale anche stare scalzi!

Le mani e i polsi devono essere nudi, privi di anelli, bracciali, orologi, monili vari.
E’ estremamente importante creare un certo feeling con la persona che si sottopone al massaggio, si deve valutare la personalità del soggetto, la sua struttura fisica e comportarsi di conseguenza!

Come dicevo prima è di fondamentale importanza che il massaggio venga eseguito in un ambiente caldo e confortevole, luci soffuse e possibilmente con una leggera musica di sottofondo, tenere a portata di mano una coperta o un asciugamano per coprire le parti non massaggiate, uno o due cuscini da mettere sotto la testa o i piedi, a seconda del caso, un lenzuolino di cotone per coprire il lettino! In commercio esistono lenzuolini di carta in rotolo da 60 o da 90 centimetri. Questi sono ottimi perché sono mono uso!

Un altro elemento assai importante per la buona riuscita del massaggio è l’uso di prodotti naturali, ammorbidenti che facilitino lo scorrimento delle mani sul corpo, si useranno cosi prodotti nutrienti per chi ha la pelle arida, prodotti rassodanti per chi ha il tessuto flaccido e rilassato, prodotti snellenti o anticellulitici per chi soffre di adipe e di ristagni linfatici e cosi via.

La durata di un massaggio completo è di 60 minuti circa e verrà cosi suddiviso :

  • 10 minuti per massaggiare i piedi
  • 20 minuti per massaggiare le gambe
  • 5 minuti per massaggiare l’addome
  • 10 minuti per massaggiare tutte e due le braccia ( 5 minuti a braccio )
  • 15 minuti per massaggiare la schiena e il collo

Ovviamente questi tempi sono indicativi; potrai a tua scelta dedicare più tempo a una parte del corpo che ti interessa particolarmente e lavorarla più intensamente.
I tempi dell’apprendimento invece si allungano! Considera che io le prime volte impiegavo anche un’ora e mezza per fare un massaggio! Quindi durante la visione dei filmati che ho
preparato per te, prenditi tutto il tempo che serve; quando saprai fare tutto come ti ho insegnato senza nemmeno più guardare questa guida, dovrai stare dentro i 60 minuti!

 

Le tecniche esistenti del massaggio base sono innumerevoli ma si possono racchiudere in 4 principali:

Frizione – Impastamento – Distensioni – Riequilibrio
Queste manovre devono suggerirsi ed anche intrecciarsi con una certa logica, a seconda del fine di cui uno si prefigge.

FRIZIONE

La frizione o scivolamento delle mani sulla superficie della pelle, è fatto in modo lento e morbido. Si esegue con la faccia palmare della mano compresi i polpastrelli delle dita, serve per prendere contatto, con la pelle e per distendere l’olio, provocando una vasodilatazione dello strato superficiale della cute. Gli effetti sono la mobilizzazione degli strati tissutali che possono risultare aderenti fra loro a causa di tensioni nervose, muscolari tendinee.

IMPASTAMENTO

L’impastamento è una manovra straordinaria che scioglie le tensioni, decontrae i muscoli, rilassa il corpo e smuove le zone massaggiate riattivando la nutrizione sanguigna più profonda. Scioglie i nodi di cellulite, facilita la secrezione delle ghiandole sebacee e sudoripare.

DISTENSIONI

Le distensioni sono perfette per fare uno stiramento dei muscoli e articolazioni. La sensazione è molto piacevole e dona elasticità e leggerezza alla parte trattata!

RIEQUILIBRIO

Questa è una manovra che ridona la quiete alla parte massaggiata e rappresenta la chiusura del massaggio di ogni singola parte trattata!

Nel massaggio vi sono delle zone del corpo che vanno evitate perché sede di grossi tronchi vascolari e nervosi, agendo si potrebbe provocare una irritazione con conseguenze talvolta serie.
Queste zone sono: cavo ascellare (ascella), fossa poplitea (la zona dietro il ginocchio), zona interno coscia e inguine; gomito nella sua parte anteriore.

IL MASSAGGIO AL PIEDE

  • frizionare la crema in maniera istintiva (1-2 minuti per piede)
  • impastamento a mani contrapposte (movimento del braccialetto, per 3-5 minuti a piede)
  • scanalatura infratendinea (per 3 volte)
  • movimenti di apertura (per 9 volte)
  • mobilizzazione o distensione delle dita (per 3 volte)
  • mobilizzazione o distensione della caviglia (per 3 volte)
  • riequilibrio finale (per 3 volte)

    IL MASSAGGIO ALLA GAMBA ANTERIORE

  • Frizionare l’olio dalla caviglia verso il l’inguine (ripetuto per tre volte)
  • Impastamento lento e profondo generale (5 minuti per gamba)
  • Impastamento fatto su tre fasce della coscia (interna-superiore esterna). Ogni fascia viene impastatain tutta la sua lunghezza per tre volte .
  • Movimento di distensione dei fasci muscolari in 3 fasce fatto con i pollici uniti
  • Movimenti di distensione delle tre fasce fatto con le mani a “pugno chiuso“. Vale sempre la regoladi tre passaggi per ogni fascia.
  • Riequilibrio (fatto per 3 volte)

IL MASSAGGIO ALLA GAMBA POSTERIORE

  • Frizionare l’olio dalla caviglia verso i glutei (2-3 minuti per gamba)
  • Impastamento lento e profondo dal polpaccio fino al retro del ginocchio (cavo popliteo) ATTENZIONEA NON FARE PRESSIONE. Nel video, ti insegno a farlo per tre volte, in realtà puoi soffermartianche per diversi minuti fino a che non senti che il polpaccio si è ammorbidito!
  • Movimento di distensione e apertura del polpaccio in tre fasce
  • Stretching del polpaccio (per tre volte).
  • Movimento di distensione centrale della coscia (bicipite femorale) fatto per 3 volte.
  • Impastamento della coscia (ripetuto per 3 volte)
  • Riequilibrio generale di tutta la gamba posteriore (fatto per 3 volte)

    IL MASSAGGIO ALL’ADDOME

  • Frizionare l’olio in senso rotatorio e orario (1-2 minuti )
  • Impastamento di tutto l’addome iniziando da un fianco (5 minuti)
  • Distensione di apertura del diaframma dal centro verso l’esterno (per 3 volte)
  • Movimenti di aperture laterali fatte dall’ombelico verso i fianchi
  • Riequilibrio generale (per 3 volte)

    IL MASSAGGIO ALLE BRACCIA

  • Frizionare l’olio su tutta la superficie del braccio (2 minuti)
  • Impastamento della spalla, braccio e avambraccio (6 minuti)
  • Scanalatura dolce intramuscolare del braccio in 2 fasce (per 3 volte)
  • Scanalatura dolce intramuscolare dell’avambraccio fatta in più fasce
  • Riequilibrio generale
  • Frizionare l’olio su tutta la schiena dal collo verso il basso (3 minuti)
  • Movimenti di apertura
  • Movimento incrociato (per 3 volte)
  • Impastamento lento a piccole zone partendo dal fianco verso la spalla soffermandosi dove sipercepisce più tensione muscolare o dove fa più male ! (far tenere le mani della persona lungo ifianchi). Mantenere una pressione tale da non fare male ma neanche troppo leggera (10 minuti)
  • Distensione con i pollici del paravertebrale (per 3 volte)
  • Distensione della muscolatura della schiena (per 6 volte)
  • Riequilibrio generale (per 3 volte)

    IL MASSAGGIO AL COLLO

  • Impastamento del collo partendo dalla spalla fino alla zona alta del collo
  • Trazione della muscolatura cervicale in 7 passaggi
  • Riequilibrio del collo (per 3 volte)
  • Impastamento del collo da posizione supina (a pancia in su)
  • Distendi il trapezio mentre lo massaggi (2-3 minuti per lato del collo)
  • RIEQUILIBRIO FINALE

    IL MASSAGGIO AI GLUTEI

    Questa zona verrà spiegata in maniera approfondita nei prossimi video-corsi per la sua interferenza con tanti centri nervosi collegati con l’apparato genitale.

 CONTROINDICAZIONI del Massaggio Manuale

  •  Herpes zoster (fuoco di S.Antonio)
  • Orticaria (quando interessa vaste zone corporee
  • Idrosoadenite (infiammazioni delle ghiandole salivari, ascellari, inguinali)
  • Foruncolosi diffusa
  • Acne pustolosa
  • Noduli cutanei dolenti
  • Fibromialgie (infiammazioni delle fibre muscolari)
  • Borsiti (infiammazioni delle borse articolari)
  • Sinoviti (infiammazioni delle membrane sinoviali che avvolgono le articolazioni),
  • Flebiti (infiammazioni dei vasi sanguigni) stati febbrili
  • Immediatamente dopo un trauma importante (aspettare qualche giorno prima di iniziare un massaggio rispettando il dolore della persona)
  • Per donne in gravidanza esistono dei massaggi specifici che saranno spiegati nei corsi successivi.

Al momento limitati a massaggiare le gambe e i piedi della donna in gravidanza evitando di massaggiare pancia e schiena nella zona lombare-sacrale!

Buon Lavoro

Francesco Ciaccia

massaggio base accedi adesso al corso completo

Scopri di più

Salva

Il sito n°1 per vendite di corsi di massaggi online e dal vivo

Oltre 28.000 professionisti del massaggio
ci seguono attivamente su facebook!
X

Perfetto! Manca l'ultimo step: inserisci la tua migliore email qui sotto!

Ricevi il link ai video gratuiti sulle tecniche di massaggio e riflessologia plantare via email!

Inserisci la tua migliore email qui sotto nel campo qui sotto:

Ricevuta l'informativa trattamento dati personali, presto il consenso.