La storia e le origini del Massaggio Californiano

Il massaggio californiano è apparso all’inizio degli anni ’70 in California, vicino a San Francisco, nella regione del Big Sur, presso l’Istituto Esalen. La sua nascita è avvenuta nell’ambito dello sviluppo, negli Stati Uniti, di una serie di terapie che predicavano la liberazione del corpo, l’espressione dei sentimenti e l’equilibrio globale della persona. I massaggi, infatti, erano associati a terapie di gruppo. È proprio in questo contesto new age che la tecnica del massaggio californiano si è pian piano sviluppata e si è professionalizzata, prima di diventare popolare e di estendersi al mondo intero, nel corso degli anni ‘80.

Cosa ha di particolare questo massaggio?

  • la liberazione del corpo,
  • l’espressione dei sentimenti,
  • l’equilibrio globale della persona.

Il suo obbiettivo principale è infatti quello di far ritrovare a chi vi si sottopone una relazione armonica con la propria intimità, la propria psiche e il proprio corpo.

Il massaggio californiano, estremamente sensuale, si pratica sulla pelle nuda o, al massimo, coperta da indumenti intimi. Il massaggiatore si serve di un olio che permette di rendere i gesti più scorrevoli, di solito oli essenziali profumati e rilassanti. La sua tecnica consiste nell’avvolgere e modellare il corpo nella sua totalità, alternando movimenti fluidi, leggeri o più profondi, che si concentrano per lo più sulla superficie della pelle. Si tratta di gesti lenti, dolci e ampi: è come se le mani eseguissero una coreografia armoniosa sul corpo. Questo, comunque, non impedisce al massaggiatore di seguire e rispettare le linee meridiane, i punti di riflesso e il tracciato muscolare del corpo.

Massaggio Californiano: tecniche per ottenere tutti i benefici

Il Massaggio Californiano inizia distendendosi a pancia e volto rivolti verso il lettino. Il massaggiatore comincerà con dei movimenti leggeri che vanno dal collo fino ai piedi. In tal modo Il massaggiatore crea un primo contatto con la persona, cercando di entrare in sintonia con essa.

Non appena la persona si sarà rilassata, il massaggiatore, dopo aver cosparso il corpo con oli essenziali, praticherà dei movimenti più forti che andranno a toccare tutti i muscoli e le terminazioni nervose. I movimenti eseguiti sono di vario tipo: sfregamento, impastamento, colpetti, ecc.

Lo stesso procedimento sarà applicato anche alla parte anteriore del corpo, dopo aver fatto voltare la pancia in su.

Il massaggio è accompagnato da musiche new age, molto rilassanti. Essenziale per il massaggio californiano è l’energia che si cerca di trasmettere dai movimenti del massaggiatore al corpo e allo spirito della persona sottoposta a tale massaggio.

Massaggio californiano: le manualità per ottenere tutti i benefici

Quindi, riassumendo, le manualità sono tese tutte a creare distensione, rilassamento e benessere, ma molti altri sono gli effetti prodotti da questo tipo di massaggio tra i quali:

  • ricreare l’atmosfera e la sensazione di accudimento che si riceve da bambini;
  • eliminare i blocchi che frequentemente sorgono e condizionano l’aspetto estetico e relazionale della persona;
  • ammorbidire le rigidità e di conseguenza eliminare le tensioni muscolari ed emozionali attraverso le manovre distensive;
  • donare senso di unità e completezza grazie alle manualità lunghe e molto lente;
  • far raggiungere una più ampia consapevolezza del proprio corpo.

Il massaggio californiano è rivolto soprattutto a chi cerca un momento di vero relax, a coloro che hanno voglia di abbandonarsi e ritrovare l’armonia col proprio corpo. Grazie alla sua dolcezza, che risveglia i sensi, questo tipo di massaggio favorisce un rilassamento che giova soprattutto alle persone stressate e sovraffaticate.
Stimolando dolcemente le numerose terminazioni nervose dell’organismo, il massaggio californiano stabilizza anche l’equilibrio nervoso. Esaltando l’interiorizzazione, permette di ritrovare la ricchezza dei sensi e di dare ascolto ai segnali che il corpo manda. Quindi, il suo effetto è fisico ma anche psicologico, poiché questo massaggio migliora, per riflesso, la percezione del corpo, l’ascolto, la autostima, e favorisce l’appagamento

I benefici del Massaggio Californiano

 Il massaggio californiano ha quindi benefici sia fisici che psichici:
  • Aiuta a ridurre la pressione sanguigna
  • Combatte malattie indotte dallo stress
  • Stimola il corretto funzionamento del sistema linfatico e circolatorio
  • Favorisce la digestione e l’eliminazione delle tossine
  • Riduce le tensioni muscolari e contribuisce, grazie all’olio usato, a rendere la pelle più elastica ed idratata
  • Favorisce la perdita di peso e combatte la cellulite
  • Riequilibra il sistema nervoso
  • Migliora la capacità respiratoria
  • Ridimensiona ansie e tensioni
  • Aumenta la propria autostima
  • Aiuta a combattere gli attacchi di panico.

 

Come prepararsi al massaggio californiano

Prima di sottoporsi a un massaggio californiano, si consiglia di fare una doccia calda o un bagno. In questo modo si contribuisce ad aiutare i muscoli a rilassarsi e anche si rimuovono eventuali creme o profumi che potrebbero reagire con gli oli utilizzati dal massaggiatore. Se pensate di indossare i vostri indumenti intimi durante il massaggio, assicuratevi che non siano troppo stretti, perchè potrebbero interferire con il vostro relax.

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU

scopri di piu'

 

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.