Che tu sia un “dormiglione” o un inguaribile “insonne” dopo aver letto questo post saprai il perché e non credo che resisterai alla tentazione di provare l’ebrezza di un trattamento in Riflessologia Plantare per migliorare la qualità della tua vita o se sei un riflessologo, la vita dei tuoi clienti.

Iniziamo col dire che il sonno viene subordinato dalla attività della Tiroide e sotto un punto di vista energetico anche dal Fegato.

Ma come aiutare con la Riflessologia i nostri clienti che soffrono di disturbi del sonno ?

Prendi appunti e stimola in Rilflessologia: Tiroide su entrambi i piedi (già che ci sei anche l’ipofisi visto che comanda la Tiroide); Fegato (continuando a leggere capirai il perché), seda le surreni (che spesso sono la fonte di troppa sovreccitazione nervosa) e lavora tutta la colonna vertebrale. 

Distinguiamo i due tipi di insonnia principali

1) Sovra-eccitazione della Tiroide

Questo tipo di insonnia si presenta in quanto la persona si gira e si rigira nel letto decine di volte e si ritrova in uno stato continuo di sonnolenza. Si tende a guardare continuamente l’orologio per capire che ore sono. Una volta alzati guardando il letto sembra che sia passato un tornado in quanto le lenzuola sono tutte arricciate per quante volte ti sei girato e rigirato nel letto. Per affrontare l’intera giornata, sarà un’impresa non da poco per il corpo che dovrà stimolare ancor più adrenalina per sostenerti con tutta questa stanchezza.

La tiroide e ipofisi in riflessologia plantare

Per questo tipo di insonnia, stimola nei piedi le zone riflesse di tiroide, ipofisi e surreni. I risultati si vedono già dopo un paio di sedute.

Visto che in questi casi si ha anche una sovra-eccitazione mentale ti consiglio anche di allentare tutto il sistema nervoso sulla schiena scollando la pelle come spiego nel corso Massaggio Metamerico  e tutta la zona della testa (in particolare massaggia per 10 minuti anche il cuoio capelluto per allentare le tensioni nervose. Il risultato è garantito al 99% (l’ 1% lo riservo per scaramanzia…)

2) Sovra-eccitazione del Fegato

Questo tipo di insonnia si manifesta in due modi (per quanto similari): Nel primo caso la persona va a dormire in orari “normali” tipo alle 22:00 – 23:00 dorme fino le 02:00 – 03:00 e poi è sveglia come un grillo. A differenza dell’insonnia della tiroide (dove la persona rimaneva in uno stato di dormiveglia e si girava decine di volte nel letto) in questo tipo di insonnia la persona è sveglia come se fossero le 8.00 di mattina, pimpante e piena di energie.

Stare a letto è praticamente impossibile in quanto è pervasa da un surplus di energia che deve in qualche modo smaltire (leggere un libro in questi casi non smaltisce l’energia accumulata). Si potrebbe consigliare a queste persone di alzarsi dal letto e magari per assurdo fare le pulizie di casa mentre gli altri dormono … (ovviamente senza usare la aspirapolvere).

Anche un rapporto sessuale non sarebbe una cattiva idea se non fosse che il partner a quell’ora è nel bel mezzo della fase rem e svegliarlo potremmo rischiare un pugno nell’occhio.  Se questa energia viene smaltita con il movimento il corpo si scarica e poi sarà molto più facile riprendere sonno dopo un’ora circa …. Se aspetti di riprendere sonno stando a letto, potresti arrivare alle 7.00 di mattina che sei ancora sveglio.

La stessa situazione potrebbe succedere nelle prime ore della notte. Quindi la persona è bella pimpante già nella prima parte della notte e non chiude occhio fino le 6:00 di mattina. A quel punto per sfinimento si addormenta ma peccato che la sveglia suona per andare a lavorare. Con questi ritmi ovviamente si sballa tutto l’orologio energetico dei vari organi.

Punto del Fegato per l'insonnia

In questi due casi il Fegato ha un surplus di energia di solito sovra-stimolato dai troppi pensieri, dalle troppe arrabbiature e dai troppi impegni lavorativi.

Un eccesso di lavoro sovraccarica energicamente il fegato che poi durante la notte ci da questi spiacevoli inconvenienti.

In queste persone stimola bene il Fegato (va stimolato e non sedato perché comunque va a riequilibrarsi nelle sue funzioni tra cui anche quella del sonno) seda le surreni e il sistema nervoso nella sua zona riflessa

Per le persone invece che la mattina non riescono mai ad alzarsi pur avendo dormito anche 10 ore, in quel caso è scarica l’energia del Fegato. Stimola bene il fegato e fai un bel massaggio rinvigorente (tipo massaggio sportivo per riattivare le energie).

La mattina si dovrebbe essere belli pimpanti avendo dormito bene per un massimo di 7-8 ore al massimo in giovane età e 6-7 ore circa negli anziani … Così facendo si otterranno dei grandi benefici energetici.

Con questo è tutto e sono sicuro che apprezzerai con un Mi Piace anche questo post!

Francesco Ciaccia

Ps: soffrire di insonnia perché hai un cuccioletto tra le braccia che richiede attenzione è la cosa più bella del mondo!

Pss: aspetto un tuo commento nello spazio qui sotto!

 

separatore_grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativi da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso di riflessologia plantare

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.