Gli oli da massaggio sono i  prodotti per massaggi,  che creano maggiori problemi sia per quanto riguarda la loro varietà che per le loro modalità d’uso.

Proprio per questo, vi è necessità di avere maggiori indicazioni. Se desideri consigli utili per capire quale siano i migliori prodotti per massaggio e le modalità per trarne maggiori benefici… beh questo è l’articolo giusto per te!

Prima di scegliere quello che può servirti per effettuare un massaggio, ci sono alcuni elementi da considerare: la qualità, la capacità di nutrizione del prodotto, il problema da trattare, ed il tipo di massaggio da effettuare.

massaggi olii

 

Inoltre, bisogna pensare che il prodotto scelto dovrà essere in grado di facilitare la manipolazione facendo scivolare bene le mani, e non dovrà invece risultare d’impaccio durante le manovre o lasciare la pelle unta.

Sembrano delle banalità, ma queste sono assolutamente le prime cose da prendere in considerazione quando si cercano i migliori oli per massaggio.

Alcuni oli non sono il massimo, in quanto lasciano la pelle del cliente molto unta. Altri, invece, contrariamente a come dovrebbero essere, sono di scarsa qualità e finiscono per irrancidirsi molto velocemente, provocando cattivi odori ed effetti collaterali sulla cute. Altri, appunto, provocano irritazioni cutanee e reazioni allergiche, anche al primo utilizzo. Questi sono i principali motivi per i quali è opportuno scegliere prodotti naturali e biologici, anche optando per quelli non trattati che si possono conservare in frigo per diverso tempo.

La maggior parte di questi sono oli prodotti dalla spremitura del nocciolo o dei semi di alcuni frutti. Altri vengono ottenuti dalla polpa. I migliori sono quelli alle mandorle dolci che si assorbono rapidamente, che idratano la pelle e che consentono un’ottima esecuzione del massaggio. Sono consigliati anche quelli a base di avocado o ai semi di jojoba (questi ultimi sono i migliori per i pazienti con l’acne nella zona delle schiena).

Per il massaggio sono ottimi anche l’olio di cocco, quello di girasole e quello  di germe di grano. Una volta effettuata la scelta dell’olio basico, è possibile scegliere degli oli essenziali da aggiungerci in base alla problematica specifica da trattare.

Al fine di effettuare un’ottima manipolazione, il consiglio ideale è quello di riscaldare leggermente gli oli scelti in acqua tiepida. Versane un po’ nel palmo della mano senza esagerare e, poi, strofina le mani tra loro.

Dopodichè, potrai cominciare lo sfioramento, usando movimenti ampi per spargere bene il prodotto.

A quel punto sarà possibile iniziare il massaggio vero e proprio apportando i giusti benefici al corpo del paziente.

Tenendo queste informazioni in mente, sarà possibile scegliere i migliori oli per massaggi ed i relativi oli essenziali da aggiungere in base alle necessità.

È importante non sottovalutare la scelta del prodotto da utilizzare. E’ molto facile, infatti, incappare in effetti indesiderati dovuti alla pessima qualità del prodotto. Ricorda che un olio naturale e biologico si mostra sempre come la scelta più opportuna sia per i massaggiatori esperti che per gli appassionati di questa arte benefica.

separatore grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

prodotti massaggio zone riflesse

 

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.