Riflessologia plantare e depressione

Come trattare in riflessologia plantare la depressione e i cali di energia

La volta scorsa abbiamo studiato e parlato di cosa è la depressione e o i cali di energia, adesso dobbiamo trovare in riflessologia plantare il punto del rene, e subito sopra il punto del surrene al centro esattamente devi disegnare in nero il punto del rene e subito sopra  disegna il surrene.

Adesso te lo faccio vedere come si fa a individuare anche nel piede, queste spiegazioni sono prese dai video estratti dal video corso di riflessologia.

Per non sbagliare nella metà superiore del piede al centro a livello del terzo dito se tu tiri giù una linea retta dall’ alto verso il basso li troverai il punto esatto del rene subito sopra  abbiamo la zona del surrene, quindi vedi devi massaggiare entrambi con una pressione molto forte e decisa.

Ti svelo un segreto se quando premi e dopo qualche secondo rilasci il punto che hai appena premuto, e rimane il vuoto, prova a farlo, vedi che rimane come un solco?

Bene, allora proprio un momento di scarico energetico della persona vedi quanto rimane il buco diciamo che non dovrebbe rimanere dovrebbe proprio immediatamente riempirsi.

Quando ha difficoltà a riempirsi è come se il corpo avesse difficoltà proprio a riempire una zona dopo una pressione, questo è proprio un indice di un calo delle energie

Stimolazione del sistema ghiandolare

Sui polpastrelli delle dita si trova la zona riflessa del nostro sistema ghiandolare, ovvero il pancreas, le ovaie o testicoli, il fegato, le surreni, ipofisi.

  1. Il primo dito sarà il primo che andremo a stimolare. Su questo punto abbiamo l’ipofisi: trovarla è facile perchè si contraddistingue per essere la parte più paffuta o è situato al centro dei cerchi concentrici che formano la pelle. Stimola questa zona con una penna dalla parte stondata, per qualche secondo circa una quarantina di secondi;
  2. Il secondo dito è legato al pancreas idem lo stesso lavoro sia su un piede che sull’altro mi raccomando!
  3. Successivamente, andremo a stimolare sul terzo dito la zona delle ovaie o dei testicoli;
  4. Il quarto dito è collegato con il fegato che come saprai probabilmente  è considerato sia una ghiandola che un organo vero e proprio;
  5. Al quinto dito potremo stimolare un’altra zona riflessa del surrene.

Stimolazione ovaie e testicoli

Dopo aver stimolato tutto il sistema ormonale delle dita dei piedi è necessario stimolare la zona delle ovaie e dei testicoli. Trovarli è molto facile: basta tratteggiare la zona che costeggia il malleolo dalla parte centrale e tirare giù una linea retta. Al centro esatto di questa linea, poi,  facciamo una x.

Quella sarà la zona delle ovaie e dei testicoli: evidenziala con un cerchio e noterai che è abbastanza grande. Non è un punto microscopico da trovare ma una volta che l’ avrai trovato su tutti e due i piedi andremo a stimolarlo.

Francesco Ciaccia

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso riflessologia plantare

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti fare o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto. Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.

Fai il test e scarica il video corso Gratuito

Fai il test Ora