La volta scorsa siamo rimasti a come fare realmente un trattamento per l’ansia?

Rassicuriamo in primis il nostro cliente con i toni e i modi appropriati, ma  soprattutto noi stessi.

Dobbiamo essere, calmi e pacati. Perchè come già ho detto la volta scorsa, le persone che soffrono di ansia, tendono a essere veramente molto emotive, e hanno una sorta di sesto senso che le avvisa che c’è qualcosa che non va.

Se vedono che chi dovrà fargli un massaggio, non è poi così calmo e tranquillo, come farà a trasmettergli quella calma, quel sentirsi rilassati che cercano?

Adesso ti faccio vedere come si fa un trattamento contro l’ansia, dobbiamo scaldare l’olio tra le mani per bene. Evitiamo di fare saltare i nostri clienti con le mani fredde, o l’olio freddo, non è una sensazione molto piacevole a dire in vero.

Se devo lavorare il lato destro del cliente mi posiziono sul suo lato destro, e incomincio a lavorare in scollamento, il lavoro in realtà lo sto facendo con la mano destra, la mia mano sinistra è solo di accompagnamento al lavoro di scollamento.

  • Sono partito dallo sterno, dal lato dello sterno, e mi porto verso l’esterno.
  • Riparto è una pressione abbastanza dolce e continua, nonostante ciò è un po’ fastidiosa come manualità però scolla talmente tanto e riesce a sciogliere così tanto la zona sottostante, che il risultato è abbastanza immediato.
  • Quindi, punto con la mia mano sinistra, la mia mano destra è quella che lavora quella che come si arriva ad uncinare e a scavare l’altra accompagna. 
  • Si forma una specie di rotolino sotto le mani, questo è quello che dovrei fare tu quando sarai in cabina a massaggiare, accompagni il movimento.

Attenzione che quando vai a fare questo scollamento della pelle per l’ansia, sotto allenti così tanto la nervatura che potresti avere anche delle reazioni emotive del tipo di pianto.

Perché in questa zona specifica, se hai fatto appunto il corso e visto i video del corso sul massaggio metamerico, è la zona riflessa dei polmoni sede della tristezza.

Quindi quando vai a sbloccare la dermalgia:

  1. oltre a migliorare la respirazione,
  2. tutte le problematiche eventuali del polmone
  3. uno sblocco emotivo e di conseguenza mi è capitato che la persona abbia avuto uno sfogo di pianto che comunque va benissimo così si libera.

Se andiamo al lato sinistro del cliente, la manualità la possiamo fare anche:

  • dall’alto verso il basso
  • va benissimo se parti dalla zona dello sterno (dalla punta dello sterno)
  • sali verso l’alto come ti dicevo all’inizio e vai come in apertura
  • ma nessuno ti vieta di partire dalla zona del pettorale
  • e andare a scollare tutta la zona del petto fino lo sterno.

Quindi come ti dicevo prima, non me la sento di darti una regola: devi assolutamente partire dallo sterno e andare verso i lati dal basso verso l’alto, no perché il risultato è grande.

E’ immediato, avviene indipendentemente se tu parti dal basso e vai verso l’alto, o dall’alto verso il basso. Scegli tu in base alla persona che hai sotto, come lo sopporta anche perché non tutte le direzioni sono uguali.

Potrà capitarti delle persone che se lo fai dal basso verso l’alto hanno più male e se lo fai al contrario hanno meno male.

Buona giornata

Francesco Ciaccia

separatore_grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

corso dei trattamenti specifici

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.