Trattamento della pubalgia

Adesso ti voglio spiegare il trattamento della pubalgia ma, per avere la certezza che sappia svolgere correttamente questo trattamento, è necessario che tu sappia con chiarezza cosa sia. 

Molto spesso capita che quando un mio cliente viene al centro mi dice: “Francesco ho un dolore  molto forte all’articolazione , il medico mi ha detto che è la cruralgia!”. Non vi nascondo che in quei momenti mi viene sempre da sorridere, perchè capita che non sia proprio cruralgia, ma pubalgia!

Il trattamento della pubalgia e la definizione

La pubalgia è definita da Wikipedia come una  tendinopatia inserzionale di natura infiammatoria che interessa le inserzioni dei muscoli adduttori della coscia per sovraccarico. Traducendo in parole più povere: si tratta di un’infiammazione dei muscoli nella parte tendinea dell’interno coscia.

Le pubalgie possono durare anche diversi mesi. Ci sono però delle tecniche che aiutano molto a sciogliere e rilassare la parte e che riducono di molto questo lungo periodo.

Dato che il dolore, come ti spiegavo, va a toccare la zona dell’interno coscia, potrebbe essere confuso per cruralgia. Ma esiste una differenza sostanziale o meglio un test che possa permettere di distinguere i due fastidi! Sarà necessario far piegare la gamba e, se in questo stretching dell’interno della coscia il dolore al pube aumenta, allora siamo di fronte a una vera e propria pubalgia. Altrimenti è una semplice cruralgia.

quali tecniche per trattare pubalgia

Trattamento della pubalgia: Quali tecniche possiamo usare?

Per trattare la pubalgia è necessario seguire un iter di massaggio.

  1. Come prima cosa è necessario spalmare l’olio su tutto il quadricipite e sull’interno coscia ed eseguire un massaggio che dovrà essere molto superficiale perchè già in questo momento di frizione, se c’è una forte pubalgia, potrebbe dare un po’ di dolore;
  2. Scaldiamo pian piano la parte e incominciamo a impastarla. Se noti che la persona sopporta bene puoi incominciare a fare questa sorta di impastamento o distensione molto più profonda;
  3. Prima di avvicinarci subito all’interno coscia, io ti consiglierei di sciogliere tutto il quadricipite e la parte alta della coscia per poi piano piano inserirti nella zona interna.La zona sarà da trattare in linfodrenaggio (sarà uno dei miei corsi che vedremo più avanti). In caso tu lo sappia già fare puoi tranquillamente lavorare in scarico proprio per portare via il tossico e le infiammazioni di tutta la parte interna. Se non lo sai fare ancora, invece, per ovviare a questa cosa andrai a massaggiare in modo molto superficiale poiché questo micromassaggio permetterà di svuotare la parte.

Con questo è tutto! Restate collegati, perchè tra i prossimi articoli tratteremo le altre manualità e gli altri metodi per potere risolvere o quantomeno alleviare il problema della pubalgia e non della cruralgia!

Francesco Ciaccia

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

corso dei trattamenti specifici

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.


Fai il test e scarica il video corso Gratuito

Fai il test Ora

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi la privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi