Se la donna ha un ritardo, cosa si fa?

Massaggio ai glutei

Se si parla di 2-3 settimane e non si prospetta una gravidanza, allora può esserci un semplice ritardo. Con questa tecnica, in 1-2 massaggi il ciclo torna! Per sicurezza però io mando sempre anche dal ginecologo.

Se il ritardo incomincia ad essere di 2-3, 5 mesi o addirittura quando arriva a superare i 6 mesi (in questo caso viene definita amenorrea, cioè assenza di ciclo) probabilmente avrai bisogno di più trattamenti per riuscire a migliorare il problema e a risolverlo.

Ti assicuro che, se gli fai tornare il ciclo mestruale, le clienti faranno i salti di gioia perché avrai risolto un problema che molto spesso neanche i farmaci riescono a migliorare. Ricorda che quello della pillola non è un ciclo mestruale ma un’emorragia con cadenza regolare, motivo per cui è di un rosso pulito e non c’è nessuna presenza di tossico.

Il tossico che non viene eliminato con il ciclo mestruale il corpo può mandarlo in due strade: A) nel circolo sanguigno oppure B) nel circolo linfatico.

  • Se lo manda nel circolo sanguigno a lungo andare può creare rischio di trombosi e ictus;
  • Se invece lo manda nel circolo linfatico possono esserci rischi di linfonodi, di tumore al seno e tutte quelle cose brutte scritte sul foglietto delle illustrazioni nella parte delle controindicazioni della pillola.

Pensa che le case farmaceutiche non sono obbligate a scrivere le percentuali di rischio!

Se si sapessero realmente le percentuali di rischio dopo 20 anni di pillola, beh credo che molte donne la pillola non la prenderebbero più!

Dopo questa lunga parentesi torniamo sul nostro lavoro!
Come ti dicevo prima dobbiamo sbloccare bene tutta la zona lombare, lavorarla sia in  manualità di scollamento che tende a riscaldare tantissimo la parte, sia nella manualità di scanalatura che adesso ti spiegherò. Parti dalla colonna vertebrale, e dal centro premi verso i lati. Questa è una pressione abbastanza decisa e serve a sciogliere anche la muscolatura che tende a legare le vertebre lombari.

Fallo sia da una parte che dall’altra, puoi fare 5 o 10 passaggi per lato.
Concludendo, ti devi ricordare che quando ti capiterà una donna che ha dei dolori mestruali la tua attenzione si dovrà concentrare: sul retto e sull’utero che dà tensione e di conseguenza crea questo dolore; se invece il problema è di irregolarità mestruale o di ritardo devi lavorare bene l’ipofisi, la tiroide e le ovaie nel piede. Lavora sempre in entrambi i casi i glutei e la zona lombare, sciogliendoli bene in maniera da fare un lavoro perfetto.

Anche con questo è tutto… mi raccomando metti in pratica ogni singolo passaggio, non ne trascurare nemmeno uno!

Francesco Ciaccia

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde: “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso massaggio metamerico

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.