Quante persone soffrono di dolori dovuti a stress e fatica? Non importa l’età, ormai è una quotidianità per tutti. Questo è sicuramente un buon motivo per imparare a farsi un automassaggio, che sia periodico, giornaliero, o eseguito al bisogno. Tuttavia, c’è qualcosa da imparare. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere.

L’automassaggio è un qualcosa di importante e, spesso, non è necessario essere dei professionisti per imparare a darsi un po’ di sollievo autonomamente.

In base a questo è giusto sapere che non si tratta di un obbligo ma è semplicemente qualcosa che può cambiare la nostra vita ed aiutarci a vivere in maniera più tranquilla e rilassata.

Come sai, un massaggio è in grado di donare un particolare benessere, sia a livello fisico che psicologico. Tuttavia, per farsi un automassaggio, non è un optional sapere qualche nozione di base ed imparare le tecniche per riuscire ad aiutare noi stessi nel modo giusto e per iniziare un processo non solo di cura e di rilassamento, ma anche di prevenzione per vari problemi che potrebbero insorgere in seguito ad un determinato sforzo, lavoro o quant’altro.

Imparare le tecniche ed effettuare un automassaggio sulla propria pelle, significa anche imparare a conoscere il nostro corpo ed a prendere confidenza con i segnali che esso ci dà. Per questo è necessario anche capire che una certa manovra o una certa intensità può fare la differenza tra un massaggio ed un altro.

Ma esattamente, a cosa può servire un’automassaggio?

Sappi che l’automassaggio ha un forte potere ed importanza, anche per chi non ha studiato per fare questo specifico mestiere. Infatti è in grado di ripristinare un equilibrio nel nostro organismo, rilassare i muscoli e riattivare la circolazione sanguigna in modo che possa funzionare nel modo giusto.

Il momento ideale per massaggiarci è sicuramente la mattina. Ma questo sicuramente non ci vieta di farlo in  un qualsiasi altro momento della giornata o la sera dopo il lavoro e per “lavare via” lo stress quotidiano dal nostro corpo.

Bisogna anche prendere in considerazione il fatto che l’automassaggio dev’essere visto come un momento privato, tranquillo e di grande importanza perciò il consiglio è di effettuarlo in un luogo dove non si possa essere disturbati.

Inoltre, è importante abbinare ad esso una corretta respirazione profonda, che sia a livello diaframmatico e non localizzata a livello della zona pettorale. Un altro consiglio è sicuramente quello di  liberarci da tutti quegli accessori che possano pesarci, appesantirci, affaticarci o impedirci di fare i movimenti nel modo giusto.

L’automassaggio può essere sia completo che localizzato. Quando si tratta di un massaggio generale, il suggerimento è di iniziare dai piedi per poi salire fino ad arrivare alla testa. Tuttavia, è importante anche non essere frettolosi e riuscire a dedicare al proprio organismo il tempo necessario per rilassarsi e godere dei benefici.

Se credi che sia un ottimo metodo per dedicare del tempo di qualità a te stesso, il consiglio è quello di leggere gli articoli riguardanti i massaggi specifici e di attuare le giuste manovre in ogni parte del corpo ed in base alle tue esigenze. Vedrai l’automassaggio è una buona abitudine che può sia prevenire che curare e rilassare.

separatore grigio

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’“:

video-corso massaggio base

Scopri di più

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.