Le terapie olistiche sono quelle tipologie di manipolazione che coinvolgono tutti gli aspetti che compongono l’essere umano. Gli aspetti mentali, fisici, spirituali ed emotivi sono considerati ugualmente importanti per risolvere le problematiche che coinvolgono il paziente. L’unicità di questo massaggio deriva proprio da questo, ponendosi in contrasto con la medicina tradizionale.

Le pratiche olistiche, l’origine e la diffusione

Il campo delle pratiche olistiche è caratterizzato da tipologie di vario genere. A prescindere dalla tipologia di trattamento (tecniche di auto guarigione, rilassamento, difesa personale e/o maggiore conoscenza di sé), queste pratiche hanno un obiettivo comune, ovvero mettere in contatto l’uomo con l’energia vitale dell’universo attraverso cui raggiungere la guarigione del corpo e dell’anima.

La medicina olistica ebbe origine da medico greco Ippocrate che visse a Kos nel V secolo a.C. Attraverso la sua opera, Corpus Ippocratico, si evincevano i temi principali del suo mestiere che erano basati, essenzialmente, sulla medicina olistica e in particolare:

  • La valorizzazione della salute come stato di equilibrio
  • L’importanza delle influenze ambientali
  • L’interdipendenza di anima e corpo

In particolare, nell’opera  “Le arie, le acque, i luoghi” egli sottolinea la stretta correlazione tra la qualità dell’aria, dell’acqua e del cibo, considerando la conoscenza degli effetti ambientali come la base fondamentale per la costituzione dell’arte medica. Il compito del medico è creare le condizioni favorevoli affinché le forze naturali possano agire

il massaggio olistico

Le terapie olistiche e i massaggi

  • Magnetoterapia. Un genere di terapia che utilizza campi magnetici di vario genere per produrre effetti benefici sulla salute del paziente.
  • Massaggio Ayurvedico. Un massaggio molto profondo in grado di stimolare le energie più nascoste della persona. Generalmente, il massaggio ayurvedico è molto lungo: la seduta dura circa un ora e mezza. Allo stesso modo, la manualità è molto dinamica e stimola i muscoli e gli organi della persona anche grazie all’uso di potenti oli.
  • Massaggio bioenergetico. Una forma di terapia basata sull’analisi bioenergetica. Tutte le tensioni muscolari derivano dal controllo delle emozioni che vengono elaborate sin dall’infanzia in varie situazioni. Il massaggio bioenergetico scioglie le tensioni muscolari e sviluppa l’espressione delle emozioni a seconda del carattere e della tipologia fisica della persona.
  • Massaggio californiano. Sensuale, il massaggio californiano si pratica sulla pelle nuda o con la copertura degli indumenti intimi. Questo massaggio avvolge e modella il corpo nella sua totalità attraverso movimenti fluidi, leggeri o più profondi che si concentrano sulla superficie della pelle.
  • Massaggio classico svedese decontratturante. Il massaggio svedese è una manipolazione standard utilizzato soprattutto in Nord Europa ed è considerato decontratturante, rilassante, tonificante e drenante. Il massaggio agisce, inoltre, sul circolo emolinfatico ed è utile nell’azione contro l’adipe e la cellulite.
  • Massaggio con i fiori o i Bach- Flower Massage. Il Flower massage è una manipolazione studiata appositamente per facilitare l’effetto dei fiori di Bach di altri rimedi floreali.
  • Massaggio Hawaiano. Detto anche massaggio dell’anima o loving hands massage,  pone alla sua base la filosofia Kahuma centrata sull’ intesa tra spirito e corpo.  Il massaggio hawaiano svolge un azione drenante sul piano corporeo, un’azione distensiva sul piano spirituale e sul piano psicologico promuove la positività e stimola la progettualità.
  • Massaggio olistico. Lo scopo di questo massaggio è ripristinare il naturale equilibrio energetico, agendo anche sui cosiddetti meridiani energetici. Le manipolazioni che lo compongono non sono invasive ed hanno la funzione di placare la mente, riducendo lo stress.

Tra i massaggi olistici, anche il massaggio rilassante antistress

  • Massaggio rilassante antistress. Questo massaggio nasce dalla fusione di varie tecniche di manipolazione corporea come il massaggio bioenergetico, riflessogeno, neuromuscolare, connettivale, micro massaggio cinese, shiatzu,chiroterapia. Sono utilizzati anche i massaggi più moderni come il massaggio californiano, il rolfing e il postural integration. È il punto di unione tra oriente ed occidente ed ha lo scopo di risvegliare il medico interno presente in ogni essere umano per stimolare la capacità di auto guarigione
  • Massoterapia. Questa manipolazione è una tecnica riabilitativa e preventiva che si fonda sull’esecuzione di massaggi. Generalmente, in questo gruppo sono inseriti l’insieme di cure realizzato tramite massaggi a varie parti del corpo.

Le terapie olistiche e i massaggi orientali

  • Massaggio sonoro con le campane Tibetane e/o Gong. Strumenti ancestrali nonché la voce dell’operatore accompagnano il paziente verso la pratica del rilassamento: la campana, il gong, il sonagli e il palo della pioggia accompagnano la terapia del rilassamento.
  • Massaggio Thailandese. Questa manipolazione aumenta l’attività vascolare, promuovendo la depurazione dalle tossine. Ha un’attività di liberazione di energia: dopo la sessione, infatti, ci si sente potenziati.  Questa tecnica è adatta soprattutto agli atleti delle discipline aerobiche e può contribuire a ridurre il tempo di recupero , lasciando la mente sveglia.
  •  Massaggio tradizionale cinese. La cura passa attraverso l’inserzione di aghi e la regolazione dell’alimentazione secondo il ciclo delle stagioni.

il massaggio olistico: ecco le terapie

Le terapie olistiche e i benefici

Come già sappiamo, le terapie olistiche hanno lo scopo di ripristinare l’equilibrio psicofisico, orientando la ricerca della salute all’individuo nel suo insieme e stimolando il processo di auto guarigione. L’approccio olistico, infatti, è efficace nella prevenzione e nella cura delle problematiche di vario genere.

L’Olismo e il suo approccio, infatti, sono  molto efficaci per coloro che desiderano abbandonare le vecchie abitudini per rinnovare la propria vita. Le terapie olistiche sono molto utili per rimuovere i blocchi energetici ed emozionali e riconquistare l’equilibrio naturale. Tutti viviamo accanto a delle difficoltà: l’olismo si presenta  come modello per trasformare la propria vita, consentendo una migliore gestione dei rapporti , il miglioramento della propria autostima e il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Tutti elementi necessari per una vita globalmente sana.

Le terapie olistiche e i Professionisti: l’Operatore olistico o del benessere

L’operatore delle Discipline Olistiche e Bio-Naturali non è ancora una professione riconosciuta dalle Istituzioni in quanto la sua figura professionale non è regolamentata dalle Istituzioni. Nonostante questo limite, è possibile praticare le terapie olistiche in maniera legittima. Sia la Costituzione Italiana che il Codice Civile,infatti, assicurano il diritto di operare in maniera professionale.

L’operatore delle terapie olistiche cerca di preservare lo stato di benessere psico-fisico della persona e sollecitare anche le risorse di cui l’individuo è dotato. Naturalmente il suo intervento è limitato ad alcune prestazioni: qualora, infatti,il paziente con una patologia si rivolga al Professionista, egli stesso deve avere lo scrupolo di verificare se e come il suo servizio può essere prestato, magari collaborando con il medico o in caso contrario, non trattare proprio l’individuo.

L’Operatore delle terapie olistiche deve assicurarsi, inoltre,  che il rapporto tra terapeuta e soggetto assistito sia svolto in maniera trasparente. E’ necessario che al cliente sia chiaro il fatto che non verranno effettuati interventi di tipo medico e soprattutto che lui non si trovi in uno studio medico: la cosa migliore sarebbe porre il cliente nella posizione di esprimere il consenso informato.

Le terapie olistiche e il riconoscimento dell’Operatore delle terapie olistiche

Vi sono alcune leggi che disciplinano questa professioni e soprattutto indicano le disposizioni in materia di professioni non organizzate come ad esempio la legge del 10 Febbraio 2013, ovvero la legge 4/2013.

Questa norma si è posto l’obiettivo di organizzare le professioni non generalmente regolamentate attraverso la costituzione di albi, categorie di professionisti che quindi dovranno rispondere a requisiti della legge stessa.

C’è anche da considerare come questa legge non obblighi il professionista all’iscrizione alle Associazioni di Categoria Professionali. E’ necessario che il terapista si sottoponga a esami e verifiche per rappresentare maggiore garanzia di competenza.

Diventare  professionista nell’ambito delle terapie olistiche non è una cosa impossibile. Naturalmente la voglia di fare e di donare benessere a terze persone deve essere accompagnato anche da grande professionalità e serietà. Ecco perché è necessario sempre certificare le proprie competenze attraverso corsi riconosciuti dall’Albo ma il tempo a volte è tiranno.

Un ottimo connubio tra professionalità e tempo è possibile trovarlo attraverso i nostri corsi professionali. Segui quando vuoi, guadagnando la professionalità di cui hai bisogno!

Abbiamo preparato apposta per te dei video-tutorial passo passo dove scoprirai esattamente come si applicano queste tecniche in modo da essere operativo da SUBITO.

Trovi tutto il materiale cliccando sul bottone verde “SCOPRI DI PIU’

Ti è piaciuto questo articolo? Se c’è altro che vorresti sapere o se vuoi semplicemente scriverci la tua opinione, lasciaci un commento qui sotto! Ci farebbe molto piacere sapere cosa ne pensi.

Scopri tutti i prodotti da massaggio disponibili sul nostro sito cliccando sul bottone verde “SCOPRI L’OFFERTA”